Dove mangiare una buona pizza a Napoli

pizza-2068272_640

Stilare una classifica delle migliori pizzerie di Napoli è un po’ difficile, in quanto la pizza è la regina indiscussa di questa città e ciascuna è buona a modo suo, con le peculiarità e le caratteristiche che contribuiscono a renderla un piatto irrinunciabile.

Si può provare, però, a fare un elenco dei locali in cui la pizza è non è solo un piatto gustoso, ma un vero e proprio stile di vita.

Napoli, pizza e pazienza

Se si decide di mangiare una pizza in uno dei locali migliori della città partenopea bisogna armarsi di pazienza, perché l’attesa potrebbe essere piuttosto lunga (i clienti si concentrano soprattutto ad ora di pranzo e di cena).

La pizza a pranzo è un’esperienza da provare, che lascia sicuramente più soddisfatti rispetto ad un pranzo con più portate.

Ad esempio, per gustare una pizza da Sorbillo (il locale di Via dei Tribunali, gestito dai fratelli Gino e Antonio) potreste trovarvi dinanzi ad una fila e attendere circa mezz’ora prima di avere un tavolo.

Ma l’attesa, seppure lunga e noiosa, verrà ripagata da una pizza buonissima che ricorderete per sempre. Il locale dei fratelli Sorbillo è uno dei più frequentati di Napoli, punto di riferimento per tutti coloro che non rinunciano alla pizza tradizionale napoletana.

Migliori pizzerie di Napoli: da Michele

Se vi addentrate nel rione Forcella troverete, in via Sersale, una pizzeria la cui fama si tramanda da cinque generazioni: qui potrete gustare solo due varietà di pizze, la margherita e la marinara.

Secondo la tradizione della famiglia Condurro la vera pizza napoletana non ha altri gusti. La pizzeria da Michele ha succursali anche a Roma, Londra e Tokyo.

Per chi ama pizze leggere: da Attilio

La pizzeria da Attilio è nata nel lontano 1938, nel quartiere della Pignasecca. Oggi a condurre egregiamente questo locale c’è il nipote, che si è specializzato nell’impasto leggero e ben lievitato.

Tra le pizze più particolari da provare assolutamente c’è quella “a cannolo” e quella “Carnevale”, con la forma tipica di una stella.

Pizza tradizionale e verace: Di Matteo

Andando verso il Duomo per via dei Tribunali ci si imbatte in un’altra tra le migliori pizzerie di Napoli, anche questa ha una lunga tradizione alle spalle. Nel locale “Di Matteo” hanno gustato la buonissima pizza verace personaggi famosi come l’attore Mastroianni e l’ex presidente americano Bill Clinton.

Le creazioni “Di Matteo” (oggi la pizzeria è passata nelle mani di Salvatore, il nipote) sono talmente buone che hanno conquistato il primo posto nel World Cup dei pizzaioli.

Pizzeria di Ciro Salvo a Mergellina

Per molte persone il requisito indispensabile per una buona pizza è che sia leggera e digeribile. Niente paura, quindi, se siete tra coloro che adorano la pizza ma hanno timore che sia indigesta, al Kalò 50 (pizzeria di Mergellina di Ciro Salvo) potrete andare sul sicuro.

Gli ingredienti di ogni pizza sono selezionati accuratamente, le farine utilizzate sono a lunghissima lievitazione e a basso tenore proteico e l’impasto è leggero e molto digeribile.

Pizza artigianale di qualità: La Notizia

Il titolare di La Notizia 53, Enzo Coccia, ha il merito di aver trasformato la pizza in un’eccellenza gastronomica di tutto rispetto, grazie alla particolare cura per i prodotti stagionali e le materie prime, tra le migliori della Campania.

Nel 2010 lo stesso Coccia ha aperto una seconda pizzeria, La Notizia 94, che da quell’anno figura all’interno della famosa guida Michelin.

Pizzeria Starita: qualità anche a New York

Nel quartiere napoletano Stella, rione Materdei, potete trovare “Starita”, una pizzeria di tradizione dal lontano 1901. Da qualche anno il locale ha aperto anche a Milano e New York.

Se volete deliziarvi con una pizza da gourmet, ordinate dal menù la “montanara”, prima fritta e poi ripassata al forno, con ingredienti genuini come pecorino romano e provola di bufala campana.

Da Oliva, meta per veri buongustai

Non è una semplice pizzeria di quartiere, quella “da Oliva-Concettina ai Tre Santi”, ubicata nel rione Sanità e gestita da Ciro Oliva. Questo giovane (classe 1992), grazie al suo entusiasmo e alla bravura, è riuscito ad affermarsi come uno dei migliori pizzaioli di Napoli.

Le sue creazioni si differenziano per l’impasto (a lunga lievitazione), la guarnizione e gli abbinamenti a volte strani ma tutti ugualmente gustosi. Senza dubbio questa è una delle migliori pizzerie di Napoli.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Dove mangiare una buona pizza a Napoli