Fermo pesca 2012: si comincia in Adriatico da Trieste a Rimini

Pesce

Tempi duri per turisti e appassionati della rinomata frittura dell’Adriatico, anche se i disagi saranno limitati, mentre numerosi i vantaggi che il fermo pesca porterà ai fini del ripopolamento della fauna ittica. Come accennato, lo stop alle navi da pasca è già partito nel tratto di mare compreso tra da Trieste a Rimini, dove l’attività rimarrà sospesa dal 16 luglio al 27 agosto.

A rimpinguare le scorte di ristoranti e pescherie ci penseranno i pescherecci del tratto di Adriatico tra Pesaro a Bari, dove il fermo pesca partirà il 6 agosto e proseguirà fino al 17 settembre. Ancora più aventi nel tempo è lo stop per il lungo tratto di mare compreso tra Brindisi e Imperia, a risalire la penisola dalla costa pugliese fino a quella ligure, dove il fermo sarà dal 3 settembre al 2 ottobre.

Più arzigogolato è il meccanismo del fermo pesca 2012 per le Isole maggiori: per Sardegna e Sicilia l’interruzione temporanea obbligatoria della pesca dura almeno trenta giorni, sempre consecutivi, ma con decorrenza disposta dalle singole regioni e non direttamente dal Ministero.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Fermo pesca 2012: si comincia in Adriatico da Trieste a Rimini