Finanziamenti: sempre più pensionati cercano liquidità

Pensionati

A riferire questi dati è il comparatore online Prestiti.it, secondo cui il credito al consumo è un’opzione sempre più diffusa anche tra le persone più anziane che rappresentano ormai il 6,5% del totale.

Ma qual è l’identikit del pensionato che richiede un prestito? Sempre dall’indagine, emerge la figura di una persona di 62 anni (età che scende con i baby pensionati), nel 75% dei casi un uomo, alla ricerca di un finanziamento di circa 16.000 euro, da rimborsare in 67 mesi. Con un rapido calcolo, possiamo affermare che la rata mensile si aggira sui 300 euro. Tra i pensionati più attivi ci sono quelli di Campania e la Puglia, mentre gli importi più elevati vengono richiesti in Basilicata (21.000 euro), Sardegna (20.000 euro) e Lombardia (18.500 euro).

“Se pensiamo che il 46,5% dei pensionati italiani - dichiara Marco Giorgi - riceve una pensione inferiore a 1.000 euro (dati ISTAT) ci rendiamo conto di come il ricorso ai prestiti personali sia una scelta utile per dilazionare le spese e pianificare meglio i pagamenti”.

Cosa incide in questa crescente richiesta di finanziamenti da parte dei pensionati? Oltre che una nuova abitudine, la difficile congiuntura economica rappresenta un fattore chiave, dimostrata dal fatto che più di un quarto del campione analizzato dall’indagine chiede un prestito per liquidità (26%), ovvero immediata disponibilità di contante per le spese quotidiane. C’è anche chi deve ristrutturare casa (22,8%) o comprare un’auto (12%), mentre l’11,1% vuole consolidare i propri debiti riunendo i finanziamenti già in corso in un unico prestito.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Finanziamenti: sempre più pensionati cercano liquidità