Furto della salma di Mike Bongiorno: chiesto il riscatto alla famiglia

oggi_vecchioni

Nell’articolo, a firma di Giangavino Sulas, si scopre inoltre che l’accordo per la restituzione della salma è saltato all’ultimo momento. Ora la trattativa è da rifare, ma il prezzo del riscatto sarebbe aumentato fino al doppio della cifra.

In base alle informazioni in possesso di Sulas, i malviventi avrebbero inoltrato le richieste alla famiglia del presentatore attraverso una serie di annunci in codice pubblicati su un quotidiano svizzero.

Rocambolesche le modalità di consegna: il denaro, infatti, avrebbe dovuto essere gettato da un treno in corsa venerdì 18 febbraio da un incaricato della famiglia Bongiorno. Pochi secondi prima del lancio, però, l’intermediario è stato chiamato dalla banda: «L’accordo è saltato, non se ne fa niente». La trattativa è da rifare, ma il prezzo del riscatto sarebbe aumentato fino al doppio della cifra. I dettagli della vicenda sono spiegati sul numero di OGGI in edicola che dedica la copertina a Roberto Vecchioni, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Furto della salma di Mike Bongiorno: chiesto il riscatto alla famiglia