Greenpeace premia HP per impegno ambientale: al top di Eco-guida

HP in vetta alla Eco-guida di Greenpeace

Giunta alla 17esima edizione, Eco-guida ci ricorda che esistono altri fattori, oltre alla qualità e al prezzo, che possono influenzarci nella scelta di un prodotto elettronico. Stiamo parlando dell’attenzione riposta dalle aziende costruttrici per temi quali politica energetica, eco-compatibilità dei prodotti e sostenibilità della filiera.

La Eco-guida 2011 di Greenpeace ha valutato quindici aziende IT, analizzando dettagliatamente le emissioni di gas serra prodotte durante l’intera catena produttiva: materie prime, produzione, recupero a fine-vita, utilizzo di energia da fonti rinnovabili.

Quali sono le aziende più virtuose? In vetta alla classifica di Greenpeace si piazza la multinazionale statunitense dell’informatica HP (Hewlett-Packard) che precede Dell e Nokia per gli ottimi risultati ottenuti nel contenimento delle emissioni di CO2. “L’azienda – spiega Greenpeace – sostiene anche una legislazione più ambiziosa in materia di salvaguardia del clima”.

Ottimo anche il secondo posto di Dell, impreziosito dal balzo di ben dieci posizioni rispetto all’ultima edizione dell’ Eco-guida. “L’azienda ha sposato i target climatici più ambiziosi - spiega Greeenpeace – : ridurre del 40% le proprie emissioni da qui al 2015”.

Il buon terzo posto di Nokia nasconde, invece, un passo indietro da parte dell’azienda finlandese che, dopo due anni in vetta alla classifica, perde posizioni per lo scarso utilizzo di energie pulite.
Da segnalare, infine, l’ingresso in classifica di Research in Motion (RIM): l’azienda produttrice dei celebri smartphone BlackBerry è in fondo alla classifica per le scarse informazioni sull’impegno ambientale. I dettagli di Eco-guida 2011 sono disponibili sul sito web di Greenpeace.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Greenpeace premia HP per impegno ambientale: al top di Eco-guida