Il Back Country: un nuovo stile tutto da scoprire

Il settore degli sport invernale è in continua evoluzione. Ad ogni stagione invernale sorgono nuove tecniche, nuovi stili e nuove discipline. Questo si preannuncia essere l’anno del Back Country. Scopriamo insieme in cosa consiste, come funziona e tutto quello che serve per praticare questo stile sportivo sulla neve.

Che cos’è il Back Country

Il Back Country è una derivazione dello snowboard ed è relativo alla disciplina dello sci nordico,come ci suggerisce wikipedia. La disciplina consiste nel surfare su neve fresca. La particolarità consiste nel modo in cui si raggiunge la vetta della montagna. Niente skilift, seggiovia, ovovia. Per arrivare in cima alla discesa si utilizzano unicamente le proprie forze. Si possono utilizzare dei supporti specifici, ovviamente, come per esempio le racchette da neve, gli scietti o la tavola split. Una volta raggiunta la vetta non resta che lasciarsi scivolare sullo snowboard fino a valle, surfando sulla neve candida e intonsa.

Attrezzatura per il Back Country

A seconda di come si sceglie di affrontare la salita serviranno attrezzature differenti. Per la risalita si sceglieranno dunque a piacimento: ciaspole, scietti o tavola split. Possono essere utili anche dei bastoncini da sci alpinismo per aiutarsi nella scalata della salita. In caso si vogliano raggiungere viette piuttosto impervie è consigliato portare con sé anche ramponi, corda e picozza.

Fondamentale, essendo uno sport che si pratica su neve fresca e fuori pista, è il kit di soccorso con pala e sonde. Per lo stesso motivo è importante indossare il casco protettivo da snowboard, per proteggersi nel caso in cui si incorra in cadute.

Serve poi la tavola da surf con la quale si intende praticare la discesa di back country che durante la salita deve essere annessa allo zaino da mettere in spalla.

Abbigliamento tecnico per il Back Country

Quando si parte per un’avventura di back country è importante scegliere un abbigliamento a strati. L’abbigliamento da back country deve essere idoneo sia alla prima fase di salita che alla seconda di discesa. Le due fasi della disciplina richiedono materiali e consistenze differenti, in quanto lo sforzo e i rischi nei due momenti sono differenti.

Dal punto di vista tecnico per praticare il back country sono richiesti capi di abbigliamento specifici e a volte la scelta è difficile, fortunatamente sul web ci sono molte guide ed e-commerce per abbigliamento tecnico, come ad esempio Mud And Snow. Innanzitutto si devono mantenere protette le mani sia dal clima rigido che da eventuali cadute. I guanti da back country devono essere dotati di parapolsi integrati che prevengano possibili fratture e sono generalmente realizzati in nylon traspirante, goretex o pelle. La membrana interna dei guanti deve essere anch’essa traspirante meglio se in poliuretano o goretex. Per quanto riguarda invece la fodera interna sono da preferire materiali caldi come la lana o il pile.

Molto simili devono essere le caratteristiche di giacche e pantaloni per la pratica del Back Country. In primis è fondamentale che i capi dedicati siano realizzati in materiale antivento e impermeabile. Per verificare la perfetta impermeabilità del capo è consigliabile verificare il sigillo delle cuciture tramite adesivo o nastro. Un altro elemento fondamentale per giacche e pantaloni da back country è la traspirabilità, affinché il corpo non rimanga mai umido e bagnato, alcune giacche possono essere dotate di zip ascellari per offrire un ricambio d’aria.

 

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Il Back Country: un nuovo stile tutto da scoprire