Julian Assange vicino dei Simpson nella puntata numero 500

In onda il 19 febbraio prossimo, la puntata 500 de I Simpson accoglierà Julian Assange nella duplice veste di cartone animato e doppiatore di se stesso. Stando alle dichiarazioni di Al Jean, produttore esecutivo della celebre serie televisiva, il creatore di WikiLeaks ha recitato le proprie battute a distanza, via telefono e da un luogo non meglio precisato, in quanto ancora agli arresti domiciliari in Gran Bretagna.

Per quanto riguarda le trama dell’episodio n. 500, le anticipazioni rivelano che l’incontro tra la famiglia Simpson e Julian Assange sarà fortuito. Homer, Marge, Bart, Lisa e Maggie saranno costretti ad abbandonare la propria casa di Springfield per trasferirsi in un posto nuovo, dove il vicino di casa sarà proprio il fondatore di WikiLeaks. Julian Assange come Ned Flanders? In un certo senso… sì.

Per quanto riguarda la partecipazione di Julian Assange al cartone animato cult di Matt Groening, a spiegare il perché di questa scelta è stato Al Jean a Entertainment Weekly. Come da tradizione de I Simpson, i produttori hanno cercato di inserire personaggi di rilievo internazionale in una puntata celebrativa, senza particolari intenti politici. Per Al Jean si tratta semplicemente di una partecipazione in chiave satirica.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Julian Assange vicino dei Simpson nella puntata numero 500