L’amore ai tempi del clic

amore_jugo.it

Il colpo di fulmine tradizionale, gli sguardi assassini, le atmosfere romantiche, sembra che abbiano ceduto il passo alla tecnologia sia perché lo stress della vita moderna non offre più molte occasioni per incontri casuali ma anche perché abbiamo perso la fiducia nei miracoli e allora sempre più persone si affidano al web per trovare l’anima gemella, in un primo momento in modo virtuale chattando e, solo in un secondo tempo se sarà il caso, si passerà all’incontro vero e proprio per approfondire la conoscenza.

Lo psicologo e psicoterapeuta Davide Algeri ci mette in guardia: “La tecnologia allontana la paura del rifiuto perché mette in condizione di sedurre senza esporsi fisicamente ma dobbiamo tener presente che il vero innamoramento è legato alla fisicità ed a una componente più animale stimolata anche dall’odore del potenziale partner. Nell’approccio via internet il rapporto invece si basa su quanto l’altro scrive con il rischio di idealizzarlo. Comunque questi nuovi strumenti non vanno demonizzati ma dovremo fare in modo che l’incontro diventi il prima possibile una realtà per avere la possibilità di verificare in modo concreto”.

Sulla rete i siti per incontri sono tantissimi e  la procedura per l’inserimento è praticamente uguale. Appena effettuata la registrazione si passa alla compilazione di un questionario per dare modo di rendere più facile il contatto tra persone che dimostrano profili con affinità simili. Per accedere al servizio bisogna fornire un nickname, una password ed una foto ( non ritoccatela con il photoshop, sarebbe un errore). Pronta una lista con dei potenziali partner, si inizia chattando per poi proseguire, dietro contatto telefonico, ad un appuntamento al fine di fare conoscenza e stabilire se è il caso di continuare a frequentarsi o meno.

Alcuni consigli: prendere le distanze da chi al primo “incontro virtuale” usa frasi troppo intime o confidenziali oppure da colui che vuole apparire troppo perfetto perché il rispetto e la sincerità sono presupposti fondamentali anche per una conoscenza virtuale; non fornire mai informazioni troppo personali ai primi approcci in modo da essere cautelati verso seduttori o seduttrici psicopatici o seriali.

 

1

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > L’amore ai tempi del clic