LHC: dai neutrini superveloci alla scoperta di una nuova particella

Cern Opera

Ad annunciare la scoperta di una nuova particella da parte del Large Hadron Collider è stato l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, riportando le conclusioni di alcuni ricercatori al lavoro sull’esperimento ATLAS. La particella in questione, la prima scoperta da LHC, è composta da un tipo di quark (beauty) e dal suo antiquark ed è chiamata “Chi_b (3P)”.

Gli studiosi spiegano che questa particella, appartenente alla famiglia dei mesoni, era già stata prevista da molti modelli teorici, ma mai osservata prima di oggi. Ovvia la soddisfazione degli studiosi, pronti a cogliere i nuovi risultati di LHC.

A proposito della scoperta di “Chi_b (3P)” e dei mesoni, James Walder dell’Università di Birmingham ha spiegato: “Il loro studio può aiutarci a comprendere meglio la forza forte, che è la forza fondamentale che lega i quark nei protoni e nei neutroni e consente a questi ultimi di formare i nuclei atomici. Questa scoperta comunque è senz’altro la prima di molte altre che seguiranno dall’analisi della impressionante quantità di dati prodotta quest’ anno da LHC”.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > LHC: dai neutrini superveloci alla scoperta di una nuova particella