Lo zenzero, dalla cucina all’ayurveda. La spezia del fuoco che conquistò Versailles

zenzero

Originario della Cina, ma largamente presente nel territorio indiano, assume un aspetto molto fibroso e pungente impiegato nella cultura ayurvedica sotto il nome di Mahaushada, o grande medicina.

L’ Ayurveda, letteralmente scienza della vita per la salute e la longevità, è una pratica che risale a circa 5.000 anni fa. Ancora oggi in India è una forma di assistenza sanitaria molto accreditata. Il cibo, ricoprendo il ruolo fondamentale di medicina, tiene conto della costituzione dell’individuo e delle qualità nutrizionali delle spezie per garantire l’equilibrio dei dosha, ovvero dei tre principi metabolici che regolano il benessere del fisico.

Nell’ayurveda indiana lo zenzero è legato all’elemento del fuoco, si usa quindi per combattere gli stati umidi, cioè quei disagi fisici legati a forme gastroenteriche tipiche dei paesi a clima monsonico.

Le proprietà dello zenzero sono molteplici e unite all’ayurveda aiutano a trovare il benessere psico-fisico:

  • Migliora la circolazione sanguigna essendo un anticoagulante in grado di ridurre la tendenza alla formazione di trombi
  • È un antireumatico
  • È un analgesico, la masticazione della radice è efficace contro le emicranie
  • Aiuta la memoria
  • È un antisettico, combatte i raffreddori di stagione
  • È un antinfiammatorio
  • Se inserito in una dieta equilibrata, è un brucia grassi perché producendo calore fa bruciare calorie
  • È un afrodisiaco

Lasciando il paese d’origine e dirigendoci verso occidente, lo zenzero abbandona per un momento la saggia veste medica e già ai tempi delle Crociate trova spazio sulla tavola.

Lo zenzero è notevolmente apprezzato per il gusto particolare e piccante.

Spulciando tra la storia possiamo trovare alcune curiosità che uniscono lo zenzero a storiche signore del passato. Madame Du Barry conoscendone le virtù afrodisiache pare servisse ai suoi amanti pezzetti di questo rizoma credendo di ottenerne la completa sottomissione. La leggenda narra che fu così che conquistò Luigi XV guadagnandosi l’ingresso a Versailles. Restando in Europa, un’altra Signora della storia, la Regina Elisabetta I d’Inghilterra pare inventò il gingerbread, pane allo zenzero. Si dice fosse solita servire questa prelibatezza agli uomini di corte e a diplomatici in visita.

In Inghilterra questo storico dolce è diventato tipico delle feste natalizie.

Antiche saggezze d’oriente, vecchi e nuovi piaceri del palato d’occidente s’intrecciano con forza abbattendo i confini del mondo sedendosi a tavola.

Calandosi in un’atmosfera mistica e affascinante si possono scoprire sapori orientali di cultura ayurvedica visitando il sito www.cucinaayurveda.it.

Se invece si preferisce rimanere in occidente il sito www.giallozafferano.it propone una grande varietà di ricette allo zenzero.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Lo zenzero, dalla cucina all’ayurveda. La spezia del fuoco che conquistò Versailles