Mutui alle coppie omosessuali: 16mila richieste nel 2011

Coppie omosessuali

Per un motivo o per l’altro, l’Italia non può considerarsi un paese all’avanguardia nel riconoscimento dei diritti alle coppie omosessuali, se è vero che in Spagna possono sposarsi e nel Regno Unito possono addirittura adottare un figlio. Eppure le esigenze di queste coppie formate da gay o lesbiche sono le stesse. A dimostrarcelo sono le richieste di mutuo inviate alle banche da coppie dello stesso sesso (esclusi i mutui cointestati da parenti) che, nel 2011, nel nostro Paese sono state ben 16mila: il 58% presentate da coppie di uomini e il 42% da coppie di donne.

E’ quanto emerge da un’indagine realizzata broker Mutui.it, secondo cui a presentare le richieste di finanziamento sono state soprattutto le coppie formate da uomini, con età media di quarant’anni. Delle richieste inviate da coppie omosessuali, nel 65% dei casi si tratta di mutuo per l’acquisto della prima casa, seguito dalla surroga (12%) e dalla ristrutturazione (7%).

Scendendo nei dettagli, scopriamo che la cifra richiesta dalle coppie omosessuali per la prima casa è davvero alta (+18% rispetto alla media) e si attesta, in media, a più di 190.000 euro, pari al 75% del valore dell’immobile da acquistare. Va sottolineato, però, che il mutuo cointestato viene spesso ritenuto più sicuro dalla banca che lo eroga e, per questo motivo, consente di richiedere cifre più elevate. Guardando alle tipologie di mutuo, il preferito è quello a tasso variabile con il 51%, seguito dal tasso fisso con il 37%. Come accennato, l’età media della coppia che lo richiede è di 40 anni, mentre la durata è di oltre 25 anni.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Mutui alle coppie omosessuali: 16mila richieste nel 2011