Il presidente Giorgio Napolitano è Uomo dell’anno 2011 per Wired

Giorgio Napolitano è l'uomo dell'anno 2011 di Wired

In questi giorni di tensioni economiche e novità politiche, il magazine di tecnologia e cultura Wired irrompe nell’attualità con l’assegnazione del premio “Uomo dell’anno 2011” al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a cui dedica la copertina del nuovo numero, in edicola dal 2 dicembre.

Perché questa scelta “politica” per un magazine che nasce, nell’originale edizione americana di Louis Rossetto e da Nicholas Negroponte, come “La Bibbia di Internet”? A spiegarcelo è proprio Wired Italia, sottolineando che il riconoscimento a Giorgio Napolitano è principalmente dovuto al fatto di “avere a cuore la sorte delle giovani generazioni e il suo esser capace di tenere le fila tra la complessa realtà italiana e un mondo sempre meno disposto a comprenderla”.

“In occasione dei festeggiamenti per i 150 anni della Repubblica Italiana - prosegue la rivista nelle motivazioni -, Napolitano ha rappresentato il crocevia attraverso il quale passa nel nostro Paese il legame tra passato e futuro. La sua statura ne ha fatto la roccia a cui si è ancorato il Paese nel momento peggiore della crisi dei mercati finanziari, la sua autorevolezza è stata la ragione per cui nei sondaggi di popolarità lui sale mentre gli altri scendono”.

Ad approfondire i motivi della scelta di Giorgio Napolitano come “Uomo dell’anno 2011” ci pensa Carlo Antonelli, direttore di Wired: “Avremmo potuto premiare il ritorno della Società, della spinta verso la Res Publica emersa d’improvviso con i referendum di maggio sull’acqua e il nucleare. Ma era troppo vago. Ci voleva un simbolo. E come sempre succede, questo simbolo era da almeno un anno sotto i nostri occhi: il Presidente della Repubblica. Un 86enne capace come nessun altro di tenere le fila, di tenere collegati Italia e Mondo, dura realtà e speranza possibile, sacrificio e risorgimento. Tentando a metà novembre una soluzione di uscita dal delirio nel quale il Paese aveva navigato per un anno intero, Napolitano ha riportato il gioco sulla terra, dentro la vita reale. E per quest’opera di plug-in, di riallacciamento di fili da tempo recisi è uomo Wired di quest’anno”.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Il presidente Giorgio Napolitano è Uomo dell’anno 2011 per Wired