Natale 2011 all’insegna del buon cibo: prodotti tipici sono regali di qualità

Prodotti tipici

Cala il budget degli italiani per gli acquisti di Natale e cambiano le priorità di spesa. Gli italiani, infatti, spenderanno il 2,3% in meno rispetto allo scorso anno, ma non rinunceranno a cibo e regali. Secondo l’indagine, nonostante la crisi, la spesa sarà di 625 euro a famiglia, il 6,5% in più rispetto alla media degli altri paesi europei, di 587 euro a famiglia. A tal proposito, i più parsimoniosi saranno gli olandesi con 250 euro, mentre l’etichetta di spendaccioni va agli irlandesi con ben 943 euro.

Ma come verranno spesi questi soldi? Considerata l’incertezza economica, sono banditi i regali inutili. Ecco allora che gli italiani si affideranno ad acquisti di sicuro successo, come i prodotti enogastronomici, meglio se ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio. Nel giorno del “black friday”, non stupisce poi la ricerca del regalo anticipato per avvantaggiasi dei prezzi più convenienti o per evitare le file.

“Nel 2011 cambiano anche le preferenze – commenta la Coldiretti – con il 40%degli italiani che indica al primo posto per il periodo delle festività natalizie il cibo, il 39% i regali, il 13% i viaggi e solo il 7% le attività di socializzazione”. Le stime della confederazione degli agricoltori per il Natale parlano di una spesa di oltre 2 miliardi di euro per i prodotti alimentari, per se stessi e per gli altri.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Natale 2011 all’insegna del buon cibo: prodotti tipici sono regali di qualità