Pannelli solari: se li monti tu, lo faccio anche io

Energia Solare

Ogni novità, sia che si tratti di moda o tecnologia, va studiata prima di essere recepita, tanto più se se prevede un discreto esborso di denaro. Così si può spiegare il risultato del recente studio delle Università di Yale e di New York, che hanno analizzato il trend della diffusione dei pannelli solari scoprendo un costume curioso: se un vicino di casa è già passato al fotovoltaico, è probabile che lo abbiano già fatto anche gli altri abitanti del quartiere o, almeno, lo vorrebbero fare.

Il rispetto ambientale come un virus buono e contagioso, quindi, che si alimenta con l’emulazione. Per ottenere queste conclusioni, il ricercatore Kenneth Gillingham e i suoi collaboratori hanno preso in esame i dati delle case californiane in cui sono stati installati moduli fotovoltaici dal 2001 al 2011: “Dalla ricerca abbiamo scoperto che, in riferimento ad un singolo codice postale, bastano dieci installazioni per portare ad un ulteriore incremento di quasi l’8% – spiega Gillingham -. Inoltre, se l’incremento si attesta al 10% si assiste ad una crescita nell’area stimabile in circa il 54% e riconducibile all’emulazione”.

Chissà se questo fenomeno è segno di un’iniziale sfiducia da parte delle persone nei confronti delle fonti alternative o se, invece, è solo frutto di informazioni aggiuntive che arrivano con l’esperienza diretta e il passaparola. Sarà comunque interessante scoprirne in dettaglio i motivi, nell’ottica di una più rapida conversione all’energia solare.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Pannelli solari: se li monti tu, lo faccio anche io