Piano ITS: a settembre i primi 58 Istituti Tecnici Superiori

Scuola

Che cosa sono gli ITS? Si tratta di scuole speciali di tecnologia, un canale di istruzione terziaria non universitaria costituito da fondazioni formate da scuole, università e imprese che intendono preparare i soggetti alle specifiche richieste del mondo del lavoro.

E’ lo stesso Ministero a sottolineare che gli ITS non rappresentano un prolungamento del sesto e settimo anno della scuola superiore, ma corsi professionalizzanti di alta specializzazione tecnica realizzati secondo precisi modelli internazionali come le SUPSI svizzere, le IUT francesi e le Fachhochschule tedesche.

Alla nascita degli ITS hanno contribuito 16 regioni, con il coinvolgimento di 110 istituti tecnici e professionali, più di 60 tra province e comuni, 200 imprese, 67 tra università e centri di ricerca, 87 strutture di alta formazione ed altri soggetti pubblici e privati, comprese le camere di commercio. Costituiranno dunque partnership con le imprese e svilupperanno cultura tecnologica per i giovani e per gli adulti occupati, contribuiranno ad una nuova valorizzazione del “made in Italy” e contribuiranno al rilancio dell’apprendistato.

Obiettivo degli ITS è quello di formare “super-tecnici” nelle aree tecnologiche del piano di intervento “Industria 2015”:

  1. efficienza energetica;
  2. mobilità sostenibile negli ambiti della logistica, del trasporto aereo, marittimo e ferroviario;
  3. nuove tecnologie per il “made in Italy”, negli ambiti: meccanica, moda, alimentare, casa e servizi alle imprese;
  4. beni e attività culturali;
  5. informazione e comunicazione
  6. tecnologie della vita.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Piano ITS: a settembre i primi 58 Istituti Tecnici Superiori