Il satellite UARS ricade sulla Terra dopo vent’anni di servizio

UARS Nasa

Ci sono rischi per l’uomo? Gli scienziati della Nasa assicurano di no, in quanto eventuali frammenti dovrebbero cadere nell’Oceano Pacifico. Il condizionale è dovuto al fatto che l’Ente spaziale americano ha spiegato di non avere un assoluto controllo sul satellite che, ad ogni modo, non trasporta dispositivi ritenuti pericolosi.

Se la ricaduta sulla Terra dell’Upper Atmosphere Research Satellite non spaventa gli scienziati, ben più interesse c’è invece per la fine di un’avventura durata vent’anni. L’UARS, infatti, è al lavoro dal lontano 1991, quando lo Space Shuttle Discovery lo ha portato a destinazione con la missione STS-48. In questi anni, il satellite ha fornito importanti dati sull’atmosfera terrestre, con particolare riguardo alla fascia d’ozono. La missione, arrivata fino ai giorni d’oggi, sarebbe dovuta durare appena tre anni.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Il satellite UARS ricade sulla Terra dopo vent’anni di servizio