Satellite UARS: rischio frammenti per Emilia, Veneto e Friuli tra 3:30 e 4:15 di sabato

UARS Nasa

Le 6 tonnellate del satellite americano in caduta libera fanno paura agli italiani che in queste ore stanno confluendo sul sito Internet della Protezione Civile per consultare i bollettini con gli aggiornamenti sulla posizione di UARS e sui possibili pericoli derivanti dalla caduta dei frammenti.

In queste ore, infatti, il fattore di rischio per l’Italia è stato innalzato da 0,9 a 1,5%, così come più precisa risulta la fascia oraria in cui la pioggia di detriti (si tratta di una possibilità) potrebbe cadere sul Nord Italia. L’orario indicato dagli esperti del Comitato Operativo della Protezione Civile è un lasso di tempo che va dalle 3:30 e le 4:15 del mattino di sabato 24 settembre.

Le zone più a rischio, sempre secondo le previsioni, sarebbero quelle comprese tra l’Emilia Romagna, il Veneto e il Friuli. In particolare, il fenomeno potrebbe interessare le provincie di Piacenza e Parma in Emilia Romagna; Verona, Vicenza, Belluno e Treviso in Veneto; Pordenone e Udine in Friuli. Sempre in queste ore, la Protezione Civile sta valutando le possibili misure di sicurezza per i siti a rischio (raffinerie e depositi di carburante) anche delle zone limitrofe, mentre ai cittadini consiglia di evitare i luoghi aperti e di non toccare eventuali frammenti del satellite UARS, a rischio tossicità per idrazina. Gli ultimi aggiornamenti sono disponibili sul sito della Protezione Civile, a rischio blocco però a causa dell’elevato numero di contatti.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Satellite UARS: rischio frammenti per Emilia, Veneto e Friuli tra 3:30 e 4:15 di sabato