Sciopero dei benzinai: distributori chiusi 8, 9 e 10 novembre

Benzina

I benzinai incrociano le braccia e annunciano un’ondata di scioperi, per un totale di 15 giorni, che avrà inizio nel periodo compreso tra martedì 8 e giovedì 10 novembre ed interesserà sia i distributori situati sulla viabilità ordinaria che su quella autostradale.

Tre giorni di sciopero che, secondo il Coordinamento Nazionale Unitario dei Gestori di Faib Confesercenti e Fegica Cisl, servirà a ricordare al Governo il “rispetto agli impegni ripetutamente assunti nei confronti della Categoria, mettendo a rischio di fallimento circa 25.000 piccole imprese ed i 140.000 posti di lavoro degli addetti occupati”.

Di quali impegni parlano i benzinai? Due i punti alla base della vertenza e si tratta della richiesta di liberalizzazione del settore per consentire alle piccole imprese di competere sul libero mercato e del ritorno sulla decisione di azzerare l’abbattimento forfetario che in passato è stato utilizzato per riconoscere alla Categoria il ruolo di “sostituto d’imposta” ricoperto a favore dello Stato.

“Corrispondono, infatti, a circa 35 miliardi di euro le imposte che i Gestori italiani incassano, custodiscono e riversano all’erario – spiegano le associazioni dei benzinai -, sotto la loro assoluta responsabilità ed a rischio della propria incolumità e finanche della vita, come stanno a testimoniare le cronache quotidiane”.

In caso di mancata risposta del Governo su almeno uno dei due punti in discussione, i benzinai attueranno lo sciopero annunciato di 15 giorni, da tenersi entro i prossimi tre mesi. Le prime giornate di chiusura dei distributori, come detto, saranno quelle di martedì 8, mercoledì 9 e giovedì 10 novembre.

1

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    1 commento

    1. Luchino scrive:

      Ciao, per ridurre i disagi dovuti allo sciopero si può utilizzare il carpooling!
      Carpooling significa auto di gruppo. In pratica chi viaggia in automobile si rende disponibile a dare un passaggio in cambio di un minimo contributo spese. Durante i giorni di sciopero questa alternativa può essere di fondamentale importanza inoltre un uso più consapevole della propria autovettura genera un risparmio economico unito ad una maggiore tutela dell’ambiente. Vi segnalo una piattaforma web, gratuita, per il carpooling: http://www.bring-me.it

JUGO > Costume > Sciopero dei benzinai: distributori chiusi 8, 9 e 10 novembre