Scoperta la stella destinata a riscrivere i modelli di formazione stellare

Stella

A stupire della debole stella SDSS J102915+172927, situata nella costellazione del Leone, è la sua stessa natura: è composta quasi completamente di idrogeno e elio. Si tratta, spiegano gli scienziati dell’ESO, della stella con la minor quantità di “metalli“ (elementi più pesanti dell’elio) fin qui scoperta e risale a circa 13 miliardi di anni.

“Una teoria comunemente accettata prevede che stelle come questa, con massa piccola e quantità trascurabili di metalli, non dovrebbero esistere perchè la nube di materia da cui si sono formate non avrebbe nemmeno potuto condensarsi – afferma la studiosa Elisabetta Caffau -. È stato sorprendente trovare, per la prima volta, una stella in questa ‘zona proibita’; ciò significa che dovremmo rivedere alcuni dei modelli di formazione stellare“.

Maggiori informazioni sulla scoperta e le osservazioni degli scienziati riguardo a questa stella molto particolare della Via Lattea verranno pubblicati nel numero di settembre della rivista Nature.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Scoperta la stella destinata a riscrivere i modelli di formazione stellare