Gli Shuttle vanno in pensione, ad attenderli i musei

Shuttle

Il primo volo dello Shuttle, il Columbia, segnò l’inizio di una nuova era nei viaggi spaziali, trasportando un equipaggio composto dai due cosmonauti John Young e Robert Crippen. Una carriera, quella degli Shuttle, durata ben trent’anni e costellata da grandi soddisfazioni ma anche incrinata da incidenti e tragedie che hanno segnato la storia della NASA.

Ancora due voli, uno il 29 aprile dell’Endeavour e uno a fine estate dell’Atlantis, e queste navicelle diventeranno per sempre “pezzi da museo”. Insieme al Discovery, saranno infatti esposte al pubblico: solo una rimarrà a disposizione dei tursti che visitano il Kennedy Space Center in Florida, mentre le altre due andranno una al California Science Centre e l’altra al Museo Aerospaziale di Washington.

Va ricordato che la flotta degli Shuttle, originariamente composta da 5 navette (il Columbia e il Challenger sono andati distrutti), ha compiuto oltre 130 voli ed è stata utilizzata per le missioni spaziali orbitali dalla NASA, dal Dipartimento della Difesa statunitense, dall’Agenzia spaziale europea, dal Giappone e dalla Germania. Grandissimo inoltre il suo contributo alla costruzione della Stazione Spaziale Internazionale: su oltre 40 viaggi nello spazio necessari alla realizzazione della ISS, ben 36 sono stati svolti proprio dallo Shuttle.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > Gli Shuttle vanno in pensione, ad attenderli i musei