Teamwork: apprendimento e competizione

team

Il teamwork, è una pratica lavorativa, di origine anglosassone, che favorisce la condivisione delle competenze individuali pregresse e, attraverso l’interazione reciproca, dibattiti e discussioni permette di generare nuova conoscenza. Questa sarebbe la reale, ma a volte utopica funzione del lavoro di gruppo: non sempre il teamwork porta alla formulazione di soluzioni più efficaci ed innovative, determinando la produzione di valore, poichè possono delinearsi fenomeni conflittuali causati dalla competizione tra i membri e dalla propensione all’individualismo.

L’attività di teamwork prevede l’interazione continua di un insieme d’individui legati da un rapporto di dipendenza che utilizzano le loro capacità per il perseguimento di un obiettivo comune.

Lo svolgimento di un team project favorisce la generazione di risultati migliori perché l’interdipendenza tra i membri permette la condivisione delle conoscenze e competenze, il confronto e la negoziazione determinando l’apprendimento collettivo e la produzione d’idee più innovative derivanti dalla fusione del contribuito di ogni componente.

I team di maggior successo sono quelli eterogenei: favoriscono il connubio di contributi individuali diversificati, potenziando il livello di creatività e innovazione conseguibile e la prontezza a rispondere alle variazioni del mercato.

Gli individui sono caratterizzati da una forte propensione all’affermazione individuale; questa tendenza porta a situazioni di competitività tra i teammates.

La competizione ha una “doppia faccia”: è positiva, poiché stimolo a profondere uno sforzo maggiore, ma risulta negativa se si trasforma in conflitto che porta alla dissipazione di valore.

Per creare un equilibrio tra vantaggi e potenziale perdita, è importante che l’ambiente sia stimolante, gli obiettivi siano chiari e condivisi e ogni componente abbia un ruolo definito. Fondamentali sono la comunicazione, l’ascolto reciproco e il ruolo del team leader che deve essere riconosciuto, rispettato e capace di motivare le risorse.

Questo risultato è conseguibile solo se si crea il c.d. “senso di squadra”, che può essere favorito da contesti d’interazione extra-lavorativi.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Teamwork: apprendimento e competizione