The Eyes: due galassie ci spiano dal buio dello spazio

Eyes Eso

L’European Southern Observatoy, attraverso il suo Very Large Telescope, ha mostrato al mondo intero la prima immagine prodotta dal programma “Gemme Cosmiche” ed è già talmente suggestiva da aver catturato l’attenzione di esperti, appassionati e semplici curiosi.

Come accennato, si tratta degli “Occhi” denominati NGC 4435 e NGC 4438, galassie distante 100mila anni luce l’una dall’altra e 50 milioni dalla Terra. L’effetto di luce osservato dal VLT ha restituito l’immagine di due giganteschi ovali bianchi che sembrano due grandi occhi. Ma “gli occhi della Vergine” altro non sono che i centri delle due galassie.

“Ma anche se le zone centrali delle due galassie sono simili – spiegano gli esperti dell’ESO -, le loro parti periferiche sono diversissime. La galassia in basso a destra, nota come NGC 4435, è compatta e sembra quasi priva di gas e polvere. Al contrario, nella galassia in alto a sinistra (NGC 4438) è evidente una fascia di polvere scura appena sotto il nucleo, alla sinistra del centro sono visibili giovani stelle e il gas si distende fino al bordo dell’immagine”.

Senza addentrarci troppo in aspetti tecnici, possiamo dire che questa suggestiva immagine è solo la prima partorita da un progetto ideato con l’obiettivo di fornire immagini astronomiche “attraenti”, per scopi educativi e di divulgazione.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    Ancora nessun commento

JUGO > Costume > The Eyes: due galassie ci spiano dal buio dello spazio