Uova decorate e piatti tradizionali: a Pasqua si risparmia così

Uova Pasqua

Cambia il budget e, con esso, il comportamento degli italiani alla vigilia della Pasqua 2012. Se le indagini sui viaggi indicano una crescente predilezione per la vacanza breve in Italia, rispetto a mete più lontane e costose, anche a tavola si presterà maggiore attenzione al portafogli, a tutto vantaggio della riscoperta delle tradizioni.

Secondo la CIA – Confederazione Italiana Agricoltori, quest’anno assisteremo ad un ritorno delle uova decorate. Uova di gallina ovviamente che, dipinte a mano e personalizzate, saranno protagoniste nelle case sulle tavole degli italiani: saranno 500 milioni le uova consumate nella Settimana Santa, più di otto a testa!

Merito del ritorno alle uova decorate, in molti casi chiamate a sostituire le uova di cioccolato, ma anche della riscoperta dei dolci fatti in casa, al posto delle colombe industriali, e di altri piatti tipici. Tanto per capirci, rispetto allo scorso anno, per la Pasqua 2012 le uova di gallina crescono del 20%, mentre quelle di cioccolato calano del 6%

Alla base di questo trend c’è sicuramente il prezzo, con l’uovo di gallina cresciuto di solo il 2% in un anno, contro l’aumento record registrato per quello di cioccolata: secondo i dati CIA salito dal 5 all’8% a causa dell’aumento del prezzo del cacao a livello internazionale, ma anche per l’IVA al 21% e per il costo più elevato del trasporto (caro carburanti). In base alle analisi Cia, per acquistare un uovo di cioccolato serviranno quest’anno dai 5 ai 10 euro per un “no brand” tra i 200 e i 250 grammi. Per un uovo di marca, dallo stesso peso, si parla di una spesa media di 12,90 euro. Prezzi molto più alti, invece, per quelli artigianali venduti in pasticceria: dai 25 euro agli oltre 100 euro.

Come detto, i rincari riguardano anche le colombe, anche se sono più contenuti. Per la CIA, la colomba da supermercato aumenterà di solo il 2%, attestandosi tra i 6 e i 9 euro, mentre per quelle artigianali si spenderà il 3% in più: dai 12 ai 30 euro. Sostanzialmente stabili, invece, i prezzi delle colombe non di marca.

Tornando alle uova, se le famiglie non rinunceranno a quelle di cioccolato per i bimbi, è comunque probabile che la scorta sia meno ricca del passato, magari rimpinguata da uova decorate, ripescate dalla tradizione. Perché le uova a Pasqua? Per il loro valore simbolico: “sono da sempre considerate un augurio di fecondità – spiega la CIA -, da cui l’usanza di regalare a Pasqua uova decorate che si è affermata dal Medioevo in poi e che ancora oggi è presente soprattutto nelle realtà rurali”.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Uova decorate e piatti tradizionali: a Pasqua si risparmia così