Valutazione di pregio e qualità del parquet rispetto alle piastrelle

Piastrelle_a_mosaico_324x268

Quando si pensa alla scelta della pavimentazione più adatta alla propria casa, sicuramente vengono in mente diverse tipologie di stile, che si devono adattare a proprie esigenze di gusto ma anche di portafogli. Tra le varie tipologie di piastrelle in vendita nei negozi di Torino e non solo, si pensa anche alla scelta del parquet, caratteristico pavimento in legno il cui costo può variare a seconda di una serie di fattori.

Ovviamente, il costo delle piastrelle con le quali pavimentare la propria casa, non deve essere l’unico metro di giudizio per la scelta di una pavimentazione. Ad esso, dobbiamo infatti aggiungere una serie di valutazioni tra cui la durata e la qualità del pavimento, che insieme al costo, devono rappresentare un metro di giudizio indicativo e necessario.

Determinare la qualità di una pavimentazione in legno potrebbe sembrare difficile, ma gli esperti di parquet e piastrelle a Torino e non solo indicano come caratteristiche di valutazione alcuni fattori, tra cui la costruzione del parquet, l’essenza, le dimensioni delle tavole, e diversi altri.

Dal punto di vista della costruzione della pavimentazione in legno rispetto alle piastrelle e ceramiche in generale, diciamo che è necessario, in questo caso, capire in che modo il parquet è stato formato. In generale, la parte superiore che è quella composta in legno pregiato, dovrebbe avere uno spessore di 4 mm, con multistrato in Betulla (di estrema qualità in quanto garanzia di stabilità).

Vi sono poi le costruzioni a tre strati, sicuramente più adatte a pavimentazioni di grandi dimensioni.

Differenze negli accorgimenti tra piastrelle e pavimentazioni in legno

Oltre a questa valutazione, bisogna poi tenere in considerazione anche la qualità nella verniciatura della pavimentazione in legno: la vernice dovrebbe essere antiscivolo, antigraffio, resistente ad urti ed intemperie ed in qualche caso anche trattata ad olio, che deve essere di ottima qualità e naturale, senza aloni o macchie. Lo stesso discorso che riguarda mattonelle per pavimenti e ceramiche in genere per l’arredo bagno e non solo.

Si aggiungono poi i collanti, che devono rispondere alle normative indicate, ed essere di estrema qualità anche dal punto di vista del rispetto dell’ambiente: bisogna in questo caso essere certi che non vi sia rilascio di formaldeide superiore a quanto indicato nelle normative. Problema ovviamente non presente per le mattonelle.

Un’altra caratteristica che può essere determinante nel prezzo finale del parquet è lo spessore del legno nobile: l’ideale è che esso abbia una dimensione di 4 mm, perché spessori minori sono determinanti in quanto a qualità e capacità di resistenza all’usura ed alle intemperie.

Da ultime, le essenze. Vi sono essenze più o meno pregiate, che possono determinare il costo e la qualità della pavimentazione in legno a differenza delle piastrelle: è molto importante seguire i propri gusti (le essenze possono essere anche diverse per colorazione e sfumatura), ma anche il pregio e le rifiniture delle tavole che andremo ad applicare nei nostri ambienti. Quando si tratta di piastrelle e mattonelle in genere, certi tipi di scelte si rivelano più facili ed immediati.

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Costume > Valutazione di pregio e qualità del parquet rispetto alle piastrelle