Wedding planner e matrimoni perfetti

wedding planner_jugo.it

Wedding Planner è un termine inglese che letteralmente significa “pianificatore di matrimoni”. Si occupa della gestione del percorso di pianificazione dell’evento dall’inizio alla fine. Dalle prime fasi in cui cerca di capire lo stile e i gusti degli sposi, alla gestione dei fornitori, la location, fiori, bomboniere … e il giorno dell’evento.

Dall’America degli anni Settanta alle case italiane: La figura del wedding planner non si riferisce solo ad una tendenza ma anche è il risultato di alcuni cambiamenti culturali importanti.  Tradizionalmente il matrimonio era a carico delle famiglie degli sposi ma  il benessere economico modifica le abitudini delle famiglie ed è così che negli anni settanta in america diventa una professione. Il wedding planner arriva in Italia più lentamente, introdotto da alcune trasmissioni di successo che recentemente hanno visto Enzo Miccio come protagonista su Real Time, il canale free del digitale terrestre. Anche in Italia però è il cambiamento delle abitudini che spinge gli sposi a chiedere una consulenza. Organizzare l’evento richiede una quantità di tempo che gli sposi e i familiari non sempre hanno, e a volte risulta più economico affidarsi ad un professionista che procedere per tentativi.

Una  professione, tante competenze: Wedding planner non ci si improvvisa.  Lo dimostrano l’esistenza di alcune scuole e molti corsi sparsi per l’Italia. Quando ci si addentra nei meandri di questa professione si scopre che il matrimonio non è solo un evento da organizzare, ma è la costruzione di un percorso, che ha come obbiettivo la celebrazione di un antico rituale, caratterizzato da un background culturale che un buon wedding planner deve avere.  E’ quello che possiamo scoprire nel sito di una scuola di formazione per Wedding Planners  associazionewp.it dove scopriamo addirittura come difenderci dai millantatori e come trovare un buon professionista del settore.

Le competenze del Wedding Planner sono molte e non solo estetiche: dal marketing a competenze managerialicapacità comunicative e comprensione dei gusti e delle caratteristiche del cliente, oltre che buon gusto, conoscenza  del galateo.  Non dimentichiamo che tutto questo ha dei costi. Il compenso medio varia  e va dai 500 ai 1o.000 euro.

 

1

Appassionato di Costume?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Costume:

    1 commento

    1. Rosy Fusillo scrive:

      Ciao, ho letto questo articolo e mi ci ritrovo molto da un punto di vista dell’impostazione. Un wedding planner per certi versi fa il lavoro dell’etnologo, perché deve puntare al dialogo tra eleganza e “tradizioni culturali” legate alla storia di chi si sposa, per questo si dovrebbe studiare molto prima di intraprendere il mestiere che amo.
      Il gusto va bene, però bisogna essere preparati, perché senza un approccio culturale, si corre il rischio di creare splendi eventi di plastica. :-)

JUGO > Costume > Wedding planner e matrimoni perfetti