Airtime su Facebook: il Gioco delle Coppie è social

Chat di Airtime

Molti l’hanno già definita come l’evoluzione social di Chatroulette, la chat degli incontri casuali, ma Airtime vuol essere qualcosa di più. Lo si capisce già dal primo approccio, in quanto i creatori Sean Parker e Shawn Fanning l’hanno subito resa disponibile come applicazione Facebook. Cosa significa? Come le altre app del social network alle quali viene concesso un ‘lasciapassare’ dall’utente, Airtime può accedere ad alcune sue informazioni personali e indirizzarlo verso amici e altri contatti potenzialmente affini, per interessi e profilo, così come per la tipologia di contenuti caricati su Facebook.

C’è qualcosa di eccitante nel portare la spontaneità su Internet – ha spiegato Parker al lancio di Airtime -. Tutte le vostre interazioni online sono vincolate alle persone che già conoscete. Non è sempre stato così. Se non fosse per internet, Fanning e io non saremmo mai diventati amici. Spostandoci da un social graph ad un interest graph apriamo a grandi opportunità per il nostro mondo. Questo è quello che stiamo cercando di ottenere con Airtime”.

Come definire il passaggio tra social graph e interest graph? Pensate al vecchio ‘Gioco delle Coppie’, glorioso programma Tv di qualche anno fa. Ecco, Airtime è la versione cyber del conduttore Marco Predolin (perdonate la similitudine), in quanto offre gli strumenti e coordina il gioco degli incontri, siano a questi a sfondo sentimentale, per condividere un hobby o quant’altro. I due cyber concorrenti non si conoscono, sono divisi da un muro (in questo caso dalla Rete), ma le affinità li portano ad incontrarsi… cosa accadrà dopo lo scopriremo nella prossima puntata.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Airtime su Facebook: il Gioco delle Coppie è social