Chiuso Italianshare, tra i siti più caldi per il download di contenuti pirata

Musica

I quasi 140mila iscritti di “Italianshare” rimarranno a bocca asciutta o, almeno, dovranno trovarsi un’altra “baia” dove approdare nel mare di Internet per scaricare gratis contenuti protetti dal diritto d’autore. L’operazione della Guardia di Finanza di Agropoli (Salerno) ha infatti portato alla scoperta e al blocco della rete allestita da “Tex Willer”, nome in codice dell’uomo che gestiva le piattaforme finite sotto indagine da parte della GdF.

In particolare, oltre a “italianshare.net”, le autorità hanno provveduto ad oscurare i siti web “musicashare.italian.net”, “filmshare.italiannetwork.net”, “uwp.italiannetwork.net” e “italiansexy.net”, risultati tutti collegati allo stessa rete.

Per tutti i siti appena elencati, gli agenti delle Fiamme Gialle hanno riscontrato modalità molti simili per favorire il download o lo streaming di file protetti da copyright: attraverso l’ormai nota pratica dei forum dedicati, gli utenti potevano pubblicare o accedere a link, o addirittura al download diretto, di musica, film, videogiochi, ecc. I siti web erano ospitati su server stranieri, ma lo stratagemma studiato da “Tex Willer” non è servito ad evitarne la chiusura.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Chiuso Italianshare, tra i siti più caldi per il download di contenuti pirata