Facebook in Borsa: FB contro Goog anche sul Nasdaq

Mark Zuckerberg

Sono passati poco più di 2 mesi dalla presentazione alla SEC (la Consob americana) del dossier per l’IPO e, a quanto pare, per Facebook è arrivato il momento dell’atteso collocamento in Borsa. Salvo sorprese dell’ultimo momento, quindi, verranno rispettati i tempi previsti e il social ne work in blu farà il suo debutto sul Nasdaq nel mese di maggio.

A sostenerlo è il Wall Street Journal, autorevole giornale finanziario, secondo cui Facebook si presenterà con la sigla FB sul Nasdaq e non sul NYSE, il New York Stock Exchange, come ipotizzato da qualcuno. Facebook, dunque, non ripercorrerà le orme di Linkedin, il social network per aziende e professionisti che a marzo dello scorso anno fece il suo debutto sul “Big Board” con la sigla LNKD, ottenendo uno straordinario successo iniziale.

Poco male per Facebook che avrà al suo fianco Google, da poco diventato suo concorrente nell’ambito dei social network e che lo stesso sito di Mark Zuckerberg si appresta a sua volta a sfidare, oltre che in Borsa, anche nel delicato settore dei motori di ricerca. Per quanto riguarda la valutazione di Facebook, secondo gli analisti potrebbe volare addirittura oltre i 100 miliardi di dollari, superando di gran lunga i 5 miliardi di dollari che il social network pensava di incassare. Tale proiezione, insieme a quella sul valore e sull’imminente sbarco in Borsa, arrivano dalla recente vendita di azioni da parte dei dipendenti Facebook sul mercato secondario: trattative che sono state stoppate da FB.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Facebook in Borsa: FB contro Goog anche sul Nasdaq