Google e Microsoft ricordano Steve Jobs, amato nemico nell’era digitale

Google per Steve Jobs

Onore delle armi al “nemico”, sconfitto dalla malattia ma non nelle idee e nel ricordo. Nel giorno del commosso addio a Steve Jobs, arrivato persino dal presidente americano Barack Obama, anche Microsoft e Google rendono il loro sentito tributo all’innovatore che per anni hanno sfidato “sul campo”.

Battaglie spesso polemiche, a volte finite in tribunale, ma senza dubbio costruttive. E’ stata proprio la grande competitività tra i colossi tecnologici a condurci all’attuale mondo digitale, dove l’iPhone si connette ai PC Windows, magari durante una ricerca su Google. Un intreccio di storie, esperienze imprenditoriali ed intuizioni che oggi troviamo esemplificato nel nome di Steve Jobs. Basta osservare la pagina del motore di ricerca Google, dove appare il link diretto al sito Apple, o la nota di Steve Ballmer su quello Microsoft. E domani si ricomincia, certo, tra colpi d’innovazione e colpi bassi, ma più consapevoli che dietro a tutti questi bit c’è sempre un pugno di uomini. Geniali, come Steve Jobs.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Google e Microsoft ricordano Steve Jobs, amato nemico nell’era digitale