Lotta al crimine online: algoritmo sentinella per la chat di Facebook

Facebook Messenger per Windows

Il boom del cybercrimine è destinato ad un veloce ridimensionamento, in quanto le autorità sembrano essersi decise ad investigare anche online, dopo anni di “buco” nel passaggio dal mondo reale a quello virtuale. Un cambiamento epocale che la criminalità aveva saputo cogliere al volo, concentrando le comunicazioni sul web per sfuggire all’ormai vetusta trappola delle intercettazioni telefoniche e ambientali.

Oggi, la partita tra buoni e cattivi si gioca online e con armi diverse. Se Google e Twitter hanno più volte sottolineato le pressioni ricevute dai governi nell’ambito di indagini su utenti sospetti, tanto da stilare i Transparency Report, per le piattaforme di instant messaging la partita sta vivendo ora il suo momento decisivo. Dopo i sospetti sui cambiamenti di Skype, infatti, ora tocca alla chat di Facebook. Sulla questione si è pronunciato lo stesso social network che ha ammesso l’esistenza di alcuni controlli anticriminalità per la chat, affidati però ad un algoritmo e non a super agenti dell’FBI.

Cosa cambia? Poco secondo gli utenti che più tengono alla privacy, o almeno all’inviolabilità delle conversazioni. Per quanto riguarda il funzionamento di questa cyber-spia della chat, Facebook ha spiegato che l’algoritmo valuta diversi fattori prima di etichettare una conversazione come potenzialmente criminale o, addirittura, di natura terroristica, ma una volta giudicata “pericolosa” invia una segnalazione ad un team interno di Facebook e, solo inseguito, alle autorità per indagini più approfondite. Per non dare vantaggi ai criminali, Facebook non ha voluto svelare il funzionamento di questo algoritmo, ma voci riportano che uno dei fattori chiave sia nella frequenza con cui due utenti si interfacciano via chat. Spieghiamo meglio: meno due utenti chattano tra loro, specie se appena iscritti, e più la conversazione è a rischio. Esistono poi parole “sentinella” ed altri fattori di cui, probabilmente, non sapremo mai nulla.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Lotta al crimine online: algoritmo sentinella per la chat di Facebook