Maturità 2012: scuole dovranno scaricare tracce da internet

Scuola

Nell’era di internet anche la scuola dice addio ai vecchi fardelli cartacei e si affida all’immediatezza del web. Una nuova circolare del Ministero dell’Istruzione, infatti, ha informato i presidi delle scuole superiori che le tracce della maturità 2012 non saranno distribuite nei classici faldoni, ma attraverso la nuova pratica del “plico telematico”.

“Il progetto – spiega la circolare inviata ai presidi – prevede la trasmissione telematica delle tracce delle prove scritte anziché l’invio dei fascicoli cartacei. Esso sarà preceduto da una estesa e significativa sperimentazione, da tenersi nel prossimo mese di maggio e, almeno per il primo anno di applicazione, prevederà adeguate misure cautelative e alternative per garantire in ogni caso il regolare svolgimento degli esami”.

Se gli studenti più furbetti stanno già pensando a come intercettare le tracce, per loro ci sarà una grande delusione, in quanto le trasmissioni verso le scuole saranno più che protette: “Ciascuna traccia non sarà consegnata manualmente alla sede d’esame in busta sigillata – prosegue la nota del Miur -, bensì sarà criptata ed inviata telematicamente a ciascuna istituzione scolastica in cui si svolgeranno gli esami e la scuola provvederà a riprodurre il testo nella quantità necessaria. I testi rimarranno segreti e adeguatamente protetti da ogni tentativo di accesso, fino all’ora in cui inizierà, su tutto il territorio nazionale, lo svolgimento della prima e della seconda prova scritta, fissato, per il corrente anno, rispettivamente, al 20 ed al 21 giugno”.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Maturità 2012: scuole dovranno scaricare tracce da internet