Pc e connessioni Internet: crescita lenta, la banda larga non sfonda

Modem ADSL

La tecnologia avanza, ma in Italia lo fa più lentamente che nel resto d’Europa. A dircelo è l’Istat che ha immortalato un Paese a due velocità, almeno in fatto di computer e connessioni a Internet. Da una parte, infatti, ci sono i dati generali di un’Italia che stenta a crescere, dall’altra le famiglie con almeno un minorenne che cercano di offrire ai propri figli un profilo più europeo.

I dati, riferiti al confronto con il 2010, parlano chiaro: se la quota di famiglie che possiedono un personal computer passa dal 57,6% di un anno fa al 58,8% di oggi, nelle case dove è presente almeno un under 18 la media arriva addirittura all’84,4%. Lo stesso vale per l’accesso a Internet, con il 54,5% che diventa 78,9% nelle case con un minorenne, e per la bada larga, dove i dati indicano il 45,8% contro il 68%. Doveroso sottolineare che su queste medie influiscono le famiglie composte da soli anziani over 65 che, salvo qualche caso, arrivano ad essere completamente estranei al mondo del computer connesso a Internet.

E le differenze sociali e di territorio? In un anno poco è cambiato, con le famiglie del Centro-nord che sono ancora più avanti rispetto a quelle del Sud dove, ad esempio, la banda larga si ferma ad un misero 37,5%. A proposito di differenze, da sottolineare che le donne stanno rapidamente raggiungendo gli uomini in quanto a utilizzo di Pc e Internet ed il merito è soprattutto delel fasce più giovani.

Perché non tutti dispongono di un accesso a Internet? Il prezzo delle connessioni è solo uno dei fattori e non il primo. Il 41,7% delle famiglie confessa di non avere le competenze necessarie all’utilizzo, il 26,7% non se ne interessa, mentre il 12,7% si accontenta delle connessioni disponibili fuori dalle mura domestiche. I costi pesano invece sull’8,5% che considera costosi Pc e connessione, mentre il 9,2% si lamenta del solo collegamento.

Le attività più amate nel mondo online? L’e-mail resiste alle insidie più moderne con l’80,7% delle preferenze, mentre la ricerca di informazioni su merci e servizi conquista il 68,2%. In decisa crescita sono la fruizione delle notizie online e, più in generale, la caccia ad informazioni che spaziano dai prodotti alla salute.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Pc e connessioni Internet: crescita lenta, la banda larga non sfonda