Utilizzo di Internet in crescita, ma è mordi e fuggi

Internet

Dai social network alle notizie online passando per le ricerche, fino allo shopping. Internet è ormai nella vita della maggioranza degli italiani e i dati Audiweb ce lo dimostrano con la stima di 26 milioni 961 mila utenti che si sono connessi almeno una volta nel mese di novembre 2011. Il +9% rispetto al 2010 indica un trend in decisa crescita, anche se non siamo certo tra i paesi più “internettizzati” tra quelli occidentali.

Ad ogni modo, la crescita c’è e si può tradurre con 13,4 milioni di utenti attivi nel giorno medio (12.558 a novembre 2010), per una permanenza online di circa 1 ora e 23 minuti al dì (1:32 nel 2010) e 160 pagine web consultate per persona (181 nel 2010). Se il trend positivo di Internet in Italia coincide sempre più con un utilizzo “mordi e fuggi” del Web, un altro dato importante arriva dalla crescente presenza femminile: 11,7% in più rispetto al 2010, con il 22,4% delle donne (6 milioni) che si connettono almeno una volta nel giorno medio. Le più attive online appartengono alla fascia tra i 25 e i 34 anni (37%), mentre è curioso notare che la fascia 35-54 utilizza internet più di quella 18-24. Per gli uomini, invece, più elevato è sia l’utilizzo di Internet (26,5% pari a 7,3 milioni) che la fascia di età in cui il Web riscuote più successo: quella compresa tra 35 e 54 anni, con il 37,7%.

Molto elevate sono le differenze territoriali riguardanti l’utilizzo di Internet a novembre 2011, anche se non si tratta del solito divario tra Nord e Sud. In questo mese, infatti, le due aree si equivalgono con il 30,7% degli utenti attivi per la Nord Ovest, contro il 30,6% di quella Sud e Isole, mentre severo è il divario accusato dal Centro, fermo al 17,6%, e dal Nord Est con il 15,1%.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Utilizzo di Internet in crescita, ma è mordi e fuggi