Wikipedia sciopera con un black out contro SOPA

Wikipedia

La discussione riguardante il SOPA – Stop Online Piracy Act è aperta su tutti i fronti. Da una parte c’è chi proclama una libertà della Rete che va oltre la possibilità, da parte dei detentori dei diritti d’autore, di agire direttamente contro le violazioni, dall’altra ci sono i grandi nomi del Web, anch’essi divisi su una sorta di sciopero che non sentono proprio.

Senza entrare nel merito del disegno di legge che sarebbe comunque una mazzata per le varie piattaforme di file sharing con contenuti pirata, ma non solo, incuriosisce invece la posizione dei big di Internet.

Se Wikipedia, un po’ come accaduto l’ottobre scorso in Italia, ha subito sposato lo sciopero anti SOPA e PIPA (proposta collegata presentata al Senato USA), c’è anche chi ha scelto di non aderire. E’ questo il caso di Twitter che, attraverso un tweet firmato Dick Costolo, ha spiegato che non aderirà ad un’iniziativa di protesta contro la politica di un singolo Paese. Dure le reazioni del popolo Internet che, nella stragrande maggioranza dei casi, si è schierato con Wikipedia e il suo fondatore Jimmy Wales, anziché appoggiare la scelta “di business” fatta dal CEO di Twitter. Va comunque detto che Twitter non sarà l’unico big a non aderire al black out, al quale hanno detto no anche altri colossi del calibro di Facebook.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > Wikipedia sciopera con un black out contro SOPA