World IPv6 Launch: il 6 giugno internet apre al futuro

Internet

Non sono solo computer e sistemi operativi ad evolversi, ma anche internet nel suo complesso. A chiederlo sono nuove esigenze in fatto di velocità, stabilità ed accesso alla rete, tutte necessità che ben otto anni fa hanno portato alla nascita del protocollo IPv6, destinato a sostituire l’ormai obsoleto IPv4 nei piani dell’ICANN, l’ente incaricato di “dirigere il traffico” sul web.

Questione di bit, 128 dell’IPv6 contro i 64 dell’IPv4, ma anche di nuovi proprietà di gestione che assicurano settaggi automatici e impostazioni migliori. Senza scendere troppo nei particolari, specie per velocità e stabilità, è sufficiente pensare che l’IPv6 garantirà spazio adeguato per l’indirizzamento dei dispositivi in rete, un tallone d’Achille per l’IPv4 sottoposto allo stress di una miriade di nuovi utenti dai paesi emergenti, su tutti quelli asiatici.

Come accennato, all’IPv6 si lavora ormai da ben 8 anni e già lo scorso anno abbiamo assistito ad un’intera giornata in cui i colossi del web hanno utilizzato il nuovo protocollo. Una prova generale, seguita da un lungo periodo di perfezionamento e adeguamento tecnico, durante la quale non si registrarono particolari problemi. Correva l’8 giugno del 2011 e il 6 giugno 2012, a un anno esatto o quasi, è giunto il tempo del World IPv6 Launch, ovvero della giornata dedicata al lancio mondiale del protocollo IPv6. Protagonisti di questa migrazione di massa saranno i top player del web, tra cui Google, Facebook, Yahoo!, Microsoft Bing, AT&T e altri ancora.

Appassionato di Internet?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Internet > World IPv6 Launch: il 6 giugno internet apre al futuro