Festival di Sanremo 2012: Adriano Celentano subito protagonista

Partenza ad ostacoli per l’edizione 2012 del Festival di Sanremo che, dopo le critiche della vigilia, ha fatto il suo esordio su Rai Uno con una prima puntata condizionata da problemi tecnici e non solo. Il blocco del meccanismo di voto per la giuria demoscopica, infatti, ha determinato uno slittamento delle eliminazioni degli ultimi concorrenti classificati che saranno direttamente quattro nel corso del prossimo appuntamento.

Al di là dei giurati imbufaliti, la serata d’esordio del Festival di Sanremo 2012 si è segnalata anche per l’assenza della valletta Ivana Mrazova, fermata da un fastidioso torcicollo. La defezione era già nell’aria, tanto che Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi sono corsi ai ripari richiamando in extremis Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez, le vallette dello scorso anno, la cui presenza era comunque prevista per la seconda serata.

Prima di affrontare il discorso musica, con le canzoni dei big in gara, un cenno particolare va fatto per il “contorno” di spettacolo. Se il duo Luca e Paolo non ha deluso all’apertura, con uno sketch ironico sullo stesso stile dello scorso anno, per il primo intervento di Adriano Celentano sono state subito polemiche. Il molleggiato, infatti, ha alternato musica e parole… come sempre non banali. In particolare, Celentano ha affrontato temi che spaziano dal rapporto tra Chiesa (in particolare preti e frati) e temi di attualità, come la guerra e la crisi finanziaria, tirando in causa le testate Avvenire e Famiglia Cristiana, e problemi sociali come la protesta di 800 lavoratori che si sono “sistemati” sulla torre della Stazione Centrale di Milano per contestare la soppressione dei vagoni letto che collegano Nord e Sud.

Durante l’intervento di Celentano, introdotto da una coreografia dal richiamo apocalittico, sono intervenuti anche Elisabetta Canalis, Rocco Papaleo, Gianni Morandi e, direttamente dalla platea, il cantante e conduttore Pupo. Si è così passati dalla lettura della Costituzione italiana alla polemica per la recente bocciatura del referendum, fino ad un accenno alla “censura” per la vicenda Rai-Michele Santoro.

Passando alle canzoni, invece, è ancora troppo presto per esprimere un giudizio. Ad ogni modo, buona impressione hanno suscitato Emma Marrone (favorita dai bookmakers), Francesco Renga, Nina Zilli e l’inedita coppia formata da Gigi D’Alessio e Loredana Bertè. Visti gli “intoppi” della prima serata e l’intervento fiume di Andriano Celentano, le canzoni dovranno comunque essere riascoltate per comprenderne appieno le potenzialità. A questo punto, il blocco del meccanismo di voto è stato quasi un bene.

Infine, gli ascolti. La grande curiosità per il Festival di Sanremo 2012 e per l’atteso intervento di Adriano Celentano hanno determinato un ottimo seguito di pubblico che, come lo scorso anno, è stato al di sopra dei 14 milioni di telespettatori. Per la precisione, la prima serata è stata seguita da una media di 14.378 milioni di telespettatori, pari al 48,5%.

Appassionato di Musica?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Musica:

    Ancora nessun commento

JUGO > Musica > Festival di Sanremo 2012: Adriano Celentano subito protagonista