Muore operaio di Laura Pausini: nuovo incidente dopo quello di Jovanotti

Laura Pausini

A meno di tre mesi dall’incidente di Francesco Pinna, l’operaio morto a Trieste durante il montaggio del palco di Jovanotti, il mondo della musica italiana è costretto a piangere un altro lavoratore che ha perso la vita mentre si trovava al lavoro all’interno di un palasport. Il fatto è avvenuto al Reggio Calabria, dove la struttura del palco di Laura Pausini ha ceduto di schianto travolgendo gli operai al lavoro, con il triste bilancio di un morto e due feriti, di cui uno in gravi condizioni.

Come nel caso di Francesco Pinna, studente di appena vent’anni, anche l’operaio che ha perso la vita al Pala Calafiore è un giovane, questa volta di 32 anni. A differenza del caso di Trieste, però, il lavoratore non era del luogo, ma faceva parte dello staff che accompagna Laura Pausini per tutte le tappe del tour italiano. Per la cronaca, l’incidente di Reggio Calabria è avvenuto alle ore 2:00 di notte, orario non insolito per i tour serrati dei big della musica italiana come Laura Pausini che, il 2 e 3 marzo si è esibita ad Ancona e che stasera, il 5 marzo, avrebbe dovuto suonare in Calabria. Il concerto al Pala Calafiore, infatti, è stato annullato per ovvi motivi.

In attesa di maggiori dettagli sul rimborso dei biglietti per il concerto di Reggio Calabria e sul possibile rinvio delle prossime date di Inedito Tour, segnaliamo la già prevista cancellazione della data del 13 marzo a Caserta, al Palamaggiò di Castel Morrone.

Appassionato di Musica?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Musica:

    Ancora nessun commento

JUGO > Musica > Muore operaio di Laura Pausini: nuovo incidente dopo quello di Jovanotti