U2: Achtung Baby il disco della svolta, si è rischiato lo scioglimento

U2

Sei album alle spalle e un futuro da scrivere: “O inventiamo un suono nuovo oppure tutti a casa”. Intervistato da “la Repubblica”, Bono Vox parla di quel lontano 1991, quando la band era Berlino in cerca di una svolta.

Tra Bono, The Edge, Adam Clayton e Larry Mullen si era rotto qualcosa: “Eravamo alla frutta – spiega il carismatico leader della band irlandese – … Litigare fa bene, aiuta le persone a esprimersi, ad argomentare … Il silenzio, quel silenzio, è assai più pericoloso. C’era il gelo fra noi”.

La rinascita arriva con “One” e l’arrivo a Berlino, presso gli studi studi Hansa Ton, di Brian Eno: “Achtung Baby” aveva le sua fondamenta. Tornata l’ispirazione e con un collaboratore del calibro di Eno al fianco, fu facile ripartire con una storia che è arrivata fino ai nostri giorni. Sì, ma che spavento per i fan.

Appassionato di Musica?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Musica:

    Ancora nessun commento

JUGO > Musica > U2: Achtung Baby il disco della svolta, si è rischiato lo scioglimento