Aids: il gioco online Foldit svela la struttura di una proteina

La proteina scoperta con Foldit

Il gioco in questione si chiama Foldit, è stato rilasciato in beta nel 2008 e ora coinvolge in sfide più o meno importanti migliaia di persone da ogni angolo della Terra. Lo scopo di questo che, semplificando, potremmo definire un puzzle tridimensionale online, è quello di manipolare la forma di una proteina fino a raggiungere il maggior punteggio possibile, che scientificamente si traduce con il raggiungimento della struttura a più bassa energia, ovvero più probabile.

Ai giocatori, questa volta, è stato chiesto di ricostruire la struttura di una proteina che da ben 15 anni non era stata individuata né dai ricercatori né dai più sofisticati algoritmi di calcolo. Con Foldit, invece, sono bastate appena 3 settimane per far pervenire ai biochimici dati sufficienti per completare i modelli teorici: un risultato sorprendente che ha già ottenuto la pubblicazione sulla rivista scientifica Nature Structural & Molecular Biology.

L’intraprendente gioco online, messo a punto da un’equipe di informatici e biochimici dell’Università di Washington, ha così dimostrato in modo inequivocabile come l‘intuizione umana si possa trasformare un’incredibile risorsa per la ricerca scientifica. Foldit, in questo caso, ha permesso di completare la struttura 3D di una proteina coinvolta nella proliferazione di virus come l’Aids, ma in futuro potrebbe essere sfruttato per nuovi “giochi” dedicati a proteine importanti per la ricerca sui tumori e sull’Alzheimer.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Aids: il gioco online Foldit svela la struttura di una proteina