Arriva il freddo, ecco come prendersi cura di mani e piedi

feet-1-625_625x350_51439794519

Temperature gelide, vento e precipitazioni: forse siamo un po’ in anticipo rispetto al calendario delle stagioni, ma l’inverno sembra già arrivato in tutta Italia. E le prime zone del corpo a risentire dei suoi effetti sono le mani e i piedi, in genere più esposti e più sofferenti: ecco allora qualche consiglio per riscaldarci e prenderci cura di noi stessi.

Arrossamenti, secchezza, screpolature, il ritorno dei geloni: per tante persone l’arrivo dell’inverno (quest’anno, per la verità, giunto in anticipo di un mesetto rispetto al calendario regolare) è legato a tanti problemi e fastidi, specialmente per quanto riguarda mani e piedi, le zone del corpo che forse risentono maggiormente del freddo e degli effetti negativi del clima rigido e degli sbalzi di temperatura.

 Mani e piedi a rischio. Per fortuna, in nostro aiuto arrivano i consigli degli esperti, che suggeriscono di fare attenzione alla circolazione sanguigna e alla corretta idratazione delle nostre estremità, per prevenire il freddo e per evitare che la pelle si disidrati e screpoli, provocando non solo fastidi estetici, ma anche problemi e dolore. A leggere poi le notizie su www.donnafemminile.it, il portale di informazioni sulle tematiche rosa, si scopre che una delle pratiche che funziona di più è il classico pediluvio, così come altrettanto validi si rivelano i vecchi “rimedi della nonna”, mentre chi è in fissa con la cosmetica troverà giovamento nell’impiego di creme e trattamenti cold proof e maschere ultra nutrienti ed esfolianti.

 Cura delle mani. La parte più esposta agli sguardi altrui sono probabilmente le mani, che sono anche le zone del corpo che maggiormente lanciano segni rivelatori dell’età, perché mostrano in maniera più marcata (e a volte precoce) le tracce di invecchiamento: colpa anche delle aggressioni cui vengono esposte, come lavaggi con l’acqua, stress meccanici, fattori ambientali come caldo o freddo che le rendono inaridite o screpolate, oltre che danneggiate. Trovandosi poi all’estremità del sistema circolatorio, il sangue vi scorre in maniera meno rapida e fluida, e quindi possono esser soggette ad arrossamenti e vene in evidenza, oltre che gelarsi e lanciare una sensazione di freddo a tutto il corpo.

 In aumento le vendite di prodotti hand core. Non basta? Le mani hanno anche un tessuto cutaneo due volte più fino di quella del viso, e dunque sono più delicate; non presentano molte ghiandole sebacee e, se non protette e curate, possono presentare un “conto” salato, con segni molto più intensi e diffusi che sul viso, come rilassamento cutaneo, rughe, macchie di pigmentazione e grinze. Eppure, secondo la manicuriste green Jenna Hipp, intervistata da La Repubblica, basta poco per prendersi cura delle mani: “creme e maschere per ammorbidire, poiché l’idratazione è fondamentale: le mani per apparire belle devono essere innanzitutto morbide e levigate, unghie comprese, per le quali sono state inventate speciali mascherine imbibite di sostanze emollienti e curative”. Il messaggio sembra esser stato compreso dalle donne (e non solo), visto che i dati di vendita del settore hand care sono in crescita di quasi il 3 per cento rispetto allo scorso anno, a riprova di una rinnovata attenzione alla cura di questa parte del corpo.

 Un pediluvio contro il freddo. E non meno importanti (e spesso problematici) sono i piedi, che oltre tutto hanno la funzione fondamentale di sorreggere tutto il corpo: è un’altra “guru” – Ruth Kallens – a intervenire con i suggerimenti per avere piedi sani, partendo dal presupposto che non si devono prendere scorciatoie, perché gli arti inferiori “sono esposti a ogni sorta di fatica. Quindi le cure da dedicare a questa parte del corpo, come pulizia, esfoliazione, idratazione, sono altrettanto importanti di quelle che dedichiamo al viso”, conclude la fondatrice dello studio Van Court a Manhattan, meta fissa di numerose celebrità. L’ultima novità in questo campo sono le foot mask, vere e proprie maschere per i piedi che ammorbidiscono ed esfoliano delicatamente la cute. L’alternativa, come detto in precedenza, è procedere in maniera forse più “artigianale”, ma di sicuro più sperimentata con un classico pediluvio caldo, che di sicuro ci restituirà calore e benessere.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Arriva il freddo, ecco come prendersi cura di mani e piedi