Caffè Verde: la nuova frontiera del caffè

caffè-verde

Parliamo oggi di una speciale miscela di caffè non torrefatto, ovvero macinato ancora verde: i chicchi di caffè vengono raccolti e pestati, senza passare per il processo di essiccazione, il caffè verde.

Attraverso questo trattamento, i chicchi di caffè sprigionano delle proprietà che non sono presenti nel classico caffè torrefatto.

In primo luogo è importante evidenziare la differenza tra la caffeina contenuta nel caffè classico e quella del caffè verde: si differenzia per quantità e qualità. Nel caffè verde, infatti, troviamo non solo una minore quantità di questa sostanza, ma la troviamo legata ad un’altra, l’acido clorogenico, e non libera, come nel classico caffè, ciò comporta un lento rilascio della stessa nel sangue. Assumendo caffè verde, quindi, non avremo picchi ematici di caffeina dopo solo trenta minuti dall’assunzione, come col classico espresso, bensì un costante rilascio che porta ad un lento assorbimento da parte dei tessuti. Inoltre il caffè verde è molto meno acido del classico caffè, ciò porta molti benefici a livello gastrico, diminuendo il rischio di ulcere e gastriti.

Analizziamo, ora, quali sono i principali effetti benefici di tale bevanda.

Innanzi tutto è un potente antiossidante poiché contiene una grande quantità di sostanze in grado di combattere i radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo ed è, quindi, estremamente benefico per pelle e capelli. In secondo luogo riduce l’assorbimento di grassi e zuccheri ed è forse questo il motivo principale per cui è noto.

Riguardo quest’ultima proprietà, è doveroso spendere alcune righe, considerata la grandissima strumentalizzazione che sta operando il web su questa sostanza, proprio per il suo presunto potere dimagrante. Sicuramente un fondamento di verità c’è: il caffè verde, infatti, contiene delle vere e proprie sostanze “brucia-grassi”, le metilxantine, che hanno appunto un’azione lipolitica.

Ciò che generalmente si tende ad omettere è che le metilxantine non hanno effetto se non sono affiancate da una costante attività aerobica: la loro azione lipolitica, infatti, serve ad agevolare lo smaltimento dei grassi, che può avvenire solo attraverso una sana attività sportiva e, in ultima istanza, una dieta bilanciata.

Come e quando assumere il caffè verde? 

Esistono in commercio numerosi prodotti a base di caffè verde ad esempio integratori alimentari che vengono assunti principalmente per il suo potere dimagrante. Si consiglia, però, di assumerlo come semplice tisana, per godere di tutti gli effetti benefici descritti sopra. Si possono sia acquistare i semi verdi, pestarli e poi filtrarli oppure sono molto diffusi anche i filtri già pronti per l’infusione.

Si può assumere fino a quattro volte in un giorno e se bevuto lontano dai pasti riduce la sensazione di fame.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Caffè Verde: la nuova frontiera del caffè