Cambiare medico di famiglia: come farlo Subito

Vuoi cambiare medico di famiglia perché non ti trovi più bene? Oppure hai cambiato città ma non residenza? Scopri subito come fare e quali sono le tempistiche necessarie affinché la modifica venga regolamentata e ufficializzata.

Il cambio del medico di base (così come averlo) è un tuo diritto, che nessuno potrà mai toglierti. Il rapporto fra entrambi può sciogliersi senza alcun preavviso e senza obblighi. Però, qualora fosse il medico a non voler più te come “paziente”, allora egli dovrà comunicare il motivo all’Asl.

Chiaramente il dottore affinché rifiuti un paziente, deve avere un motivo giustificato e che sia ritenuto talmente grave da approvare tale richiesta.

Salvo casi in cui un Comune possiede solo un dottore della mutua, e a patto di condizioni particolari, la richiesta della modifica potrebbe non esser accettata.

Richiede il cambio del medico senza spostarsi di città in città

Innanzittutto prima di spiegare come cambiare medico di famiglia, ti ricordiamo che inizialmente il Comune sottoscrive la scelta del tuo dottore, mediante il Servizio Sanitario Nazionale in base ad un vincolo annuale.

Superato quest’anno, qualora non ci fossero ulteriori comunicazioni in merito, il rinnovo del “contratto” avviene automaticamente.

Se vuoi cambiare dottore di base perché non sa nemmeno riconoscere una intolleranza alimentare o perché non esiste la fiducia di un tempo, quello che dovrai fare è farne richiesta online o recarsi presso uno sportello Asl.

Quali documenti servono?

  • Carta di identità;
  • Tessera sanitaria;
  • Dichiarazione sostitutiva o certificato di residenza;

Questi sono i documenti essenziali che permetteranno di cambiare medico di famiglia. Qualora si volessero accelerare le tempistiche burocratiche, si può procedere online recandosi sul sito della propria Regione d’appartenenza.

Tutto ciò è possibile grazie al nuovo sistema adottata dalla nuova tessera sanitaria, che viene definita “Carta regionale dei servizi”. Ecco cosa occorre fare:

  1. Registrarsi sul sito della propria Regione;
  2. Installare il software e il lettore appartenente alla Crs;

Ciò permetterà ai cittadini di poter entrare nel portale personalizzato, e allo stesso tempo di usufruire dei servizi pubblici messi a disposizione online.

Tutte le informazioni relative all’installazione del programma e delle condizioni si trovano sul sito ufficiale sanitario. Mentre il costo del lettore accennato in precedenza, sarà a carico del cittadino. Tale dispositivo in molte Regioni non supera nemmeno i €5.

Insomma una valida alternativa non solo per poter cambiare medico di famiglia online, ma soprattutto per evitare lunghe code agli sportelli pubblici, ed evitare lunghi iter burocratici che allungherebbero i tempi.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Cambiare medico di famiglia: come farlo Subito