Cos’è una residenza per anziani assistita e come scegliere quella giusta

assistenza_anziano

Le “residenze per anziani assistite” (RSA) sono strutture che si occupano di accogliere e assistere gli anziani non autosufficienti per un ricovero temporaneo oppure a tempo indeterminato. Si differenziano quindi dalle “case di riposo”, che ospitano anche anziani totalmente o parzialmente autosufficienti ma che non vogliono vivere in solitudine. Vediamo come scegliere la struttura giusta.

Le RSA possono essere pubbliche (comunali o dell’Asl), convenzionate o private. Quelle regolarmente autorizzate a prestare accoglienza e assistenza sanitaria sono iscritte negli elenchi regionali o comunali di competenza. Prima di sceglierne una, bisogna considerare diverse variabili e appurarsi di persona della qualità della struttura e del personale impiegato in essa.

Innanzitutto bisogna informarsi sulla possibilità – per il proprio caro – di accedere a una residenza convenzionata con l’Asl, che in genere copre i costi dell’assistenza sanitaria, lasciando alla famiglia solo quelli sociali e alberghieri. Quindi occorre valutare la proposta della struttura, consultandone la Carta dei Servizi e verificando che possegga tutti i requisiti per garantire una permanenza dignitosa e sicura all’anziano. Fondamentale è la presenza “full time” del personale medico e infermieristico, per ogni necessità o emergenza. Da non sottovalutare anche l’ubicazione, che possibilmente non costringa l’anziano a un distacco troppo radicale con il proprio ambiente. Importanti anche altri aspetti, come la presenza di un servizio mensa adeguato e con assistenza durante il pasto; il servizio religioso, imprescindibile per molti anziani; le attività di volontariato finalizzate a intrattenere gli ospiti e ad allietarne le giornate etc.

Chi ha necessità di una RSA a Como può contare su strutture di eccellenza, in grado di assicurare agli ospiti una permanenza serena e persino piacevole. Esse curano infatti non solo l’aspetto sanitario, ma anche quello ludico. Questo perché, a una certa età più che mai, le condizioni di salute sono altamente influenzate dallo stato psicologico, che può essere migliorato da attività stimolanti e da una buona socialità. Ovviamente un ruolo importante continua a essere svolto dalla famiglia, agli incontri con la quale sono dedicati appositi spazi e momenti.

Se si pensa che in Italia vivono ben 4,1 milioni di cittadini non autosufficienti, di cui 3,5 milioni sono anziani (dati Censis), si comprende l’importanza di questa tipologia di strutture, le quali rappresentano oggi un punto di riferimento per i familiari che non sono nelle condizioni di fornire adeguata assistenza a queste persone svantaggiate e che pure meritano una vita dignitosa.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Cos’è una residenza per anziani assistita e come scegliere quella giusta