Esiste legame tra paradontite e difficoltà di erezione

Coppia

C’è chi il sesso lo vive in maniera “mordi e fuggi” e chi non può proprio viverlo perché non riesce a mordere. Per la serie “strano ma vero”, uno studio dell’Università di Inonu (Turchia) ha dimostrato l’esistenza di una relazione tra la malattia paradontale (in particolare la forma cronica) e la disfunzione erettile, problema assai diffuso nell’universo maschile e che finisce col pregiudicare la vita di lui e della sua partner.

Condotto su un campione di circa 160 uomini, tutti di età compresa tra i 30 e i 40 anni, lo studio ha messo a confronto 80 soggetti con disfunzione erettile e altrettanti che invece non presentavano il problema. Esclusi altri fattori noti, come le malattie di tipo cronico e il fumo, gli studiosi dell’Università di Inonu hanno potuto analizzare con attenzione il rapporto tra i problemi di erezione e quelli relativi a denti e gengive, scoprendo dati che lasciano poco margine ad interpretazioni: in presenza di malattia paradontale cronica, il rischio di disfunzione erettile aumenta di fino a tre volte. Anche se la scoperta andrà approfondita, i ricercatori sospettano che dietro a questo particolare rapporto di causa-effetto ci sia lo zampino dei batteri che causano i problemi alla bocca e che, come evidenziato anche da altri studi, hanno effetti dannosi sul sistema vascolare.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Esiste legame tra paradontite e difficoltà di erezione