Latte umano dalle mucche: lo studio cinese fa discutere il mondo

Mucca

Il condizionale è d’obbligo, in quanto la mucca transgenica della China Agricultural University ha già diviso tutti, la comunità scientifica per prima, per i rischi etici e di sicurezza alimentare legati ad un’innovazione così stravagante in un settore delicato come quello dell’alimentazione dei bebè.

Già ribattezzata “la mucca Frankestein”, quella cinese si differenzia dai bovini comuni esclusivamente per le proprietà del latte che produce. Intervenendo per via genetica, gli studiosi cinesi sono, infatti, riusciti ad arricchire il latte vaccino con proteine “umane” (lisozima, lattoferrina, ecc) ed grassi necessari allo sviluppo dei bebè. Pubblicato sulla rivista Public Library of Science One e ripreso dal giornale britannico Sunday Telegraph, lo studio che ha portato alla “nascita” della mucca dal latte umano è destinato a far discutere ancora a lungo.

2

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Salute & Benessere:

    2 commenti

    1. Anna scrive:

      non la penso proprio come te noemi…credo in parte che sia un’esagerazione inparte che aiuterà tutte quelle mamme che non possono allattare i propri bambini..meglio del late in polvere…mah vedremo…cmq, carina st’idea di DIPENDE, parteciperò!

    2. noemi scrive:

      anche se hanno tutto il tempo per studiarci e lo mettono in commercio tra 10 anni, io non darei mai del latte che proviene da una mucca e che lo “spacciano” come latte materno come se fosse di una donna che ha appena partorito.. Non ci credo e non ci crederò mai che sia nutriente e sano come quello di una mamma. La pensate come me?

JUGO > Salute & Benessere > Latte umano dalle mucche: lo studio cinese fa discutere il mondo