L’eterno dilemma: latte in polvere o materno?

allattamento-al-seno

Il latte in polvere è stato, e continua ad essere, oggetto di opinioni divergenti in merito alla sua validità come alternativa all’allattamento al seno. É però di questi giorni l’allarme lanciato dall’organizzazione internazionale Save the children che chiarisce in modo inequivocabile la sua posizione: meglio il latte materno.

Ennesimo tentativo di boicottare il mercato del latte in polvere? Sembrerebbe di no. Le ultime ricerche condotte da Amnesty International hanno fatto emergere due fattori importanti: l’aumento delle vendite del latte in polvere e la dimostrazione di come le proprietà del latte in polvere, in realtà, non siano del tutto equiparabili a quelle del latte materno, sia per lo sviluppo del bambino che per la sua protezione all’incedere di malattie, o infezioni, nei primi mesi di vita. In definitiva: niente è meglio della prima poppata di colostro che attiva il sistema immunitario.

Nel suo rapporto “Supercibo per bimbi”, Amnesty International mette in guardia dal sempre più diffuso utilizzo del latte in polvere anche da parte di mamme che vivono in Paesi in cui è considerato quasi un lusso. Quali sono quindi i fattori che portano all’incremento delle vendite del latte in polvere? Le ipotesi si incentrano su tre fattori principali: mancanza di ostetriche in grado di informare le neomamme sulle virtù del latte materno, mancanza di tutela in ambito lavorativo per le donne che allattano e, non per ultimo, la mancanza di senso di responsabilità dei neogenitori.

Arriva immediata la proposta di Save the Children: è necessaria un’ attenta informazione ai neogenitori che scelgono il latte in polvere come alimento per il proprio bambino. La modalità suggerita é l’applicazione sulle confezioni di latte in polvere di una scritta che caldeggi l’allattamento al seno e che abbia la finalità di far desistere all’acquisto del latte in polvere: un po’ come avviene con le avvertenze sui pacchetti di sigarette. Una soluzione che ha già fatto discutere in Gran Bretagna. Interessante è invece la proposta di La Leche League, un’associazione internazionale di volontari, che offre da anni in tutto il mondo il sostegno alle mamme con incontri informativi sull’allattamento al seno.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > L’eterno dilemma: latte in polvere o materno?