I maschi italiani e il sesso: lo stress si combatte a letto, ma con l’aiutino

Coppia

Una vita sessuale soddisfacente è un must per l’uomo italiano. E’ quanto emerge da un’indagine condotta online e che ha finora coinvolto più di 500 uomini e 200 donne, intervistati sul tema della sessualità.

Scopriamo così che ben 8 uomini su 10, al ritorno dal lavoro, aiutano la propria compagna nella faccende domestiche e la sera non si fanno mancare i “tempi supplementari” a letto. Un vero tour de force che, abbastanza spesso, nasconde però dei segreti.

Un uomo su tre afferma, infatti, di avere sofferto di disfunzioni sessuali e addirittura il 38% ha fatto ricorso almeno una volta ad un aiutino di tipo farmacologico. C’è però una curiosità: solo il 4% delle partner ne è però a conoscenza. Proprio questa esigenza di discrezione, imprescindibile per il 51% degli uomini italiani, sembra premiare la “mentina dell’amore” (il Vardenafil) che in Italia raggiunge numeri record per la sua praticità.

“Lo stress incide meno sulla sessualità femminile rispetto a quella maschile – commenta il prof. Salvatore Caruso, presidente della Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica -, solo il 31% ne soffre, proprio perché le donne hanno una maggiore capacità di gestirlo e un minore legame con la prestazione. Cercano un partner intraprendente (69%) mentre lui vuole una compagna rassicurante (69%). Credono inoltre di capire abbastanza bene l’universo maschile (87%) mentre per gli uomini ciò non vale (il 52% dice di comprenderle poco)”.

Abbiamo parlato di disturbi sessuali, ma quali sono i più diffusi? Dall’indagine non emerge un disturbo molto più diffuso degli altri: disfunzione erettile (34%), eiaculazione precoce (29%), calo del desiderio (28%), ansia da prestazione (24%) e incapacità di raggiungere l’orgasmo (22%).

“Ma il 24% di chi ha risposto non chiede una visita per vergogna – aggiunge il prof. Vincenzo Gentile, direttore del Dipartimento di Urologia della Sapienza di Roma – ognuno tende a migliorare l’immagine di sé, soprattutto in campo sessuale e l’uomo non vuole sentirsi sminuito. Anche se il 55% ha parlato delle proprie difficoltà con la partner, in genere la scelta di assumere una medicina è personale, la discrezione è un valore molto importante nella scelta di questi farmaci”.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > I maschi italiani e il sesso: lo stress si combatte a letto, ma con l’aiutino