La melatonina dell’uva contro lo stress di fine vacanza

Uva

A sostenerlo è la Coldiretti che cita uno studio realizzato dall’Istituto di patologia vegetale dell’Università di Milano e pubblicato sul Journal of the Science of Food and Agricolture. Secondo i ricercatori, infatti, la melatonina scoperta nelle uve rosse potrebbe aiutare a regolare i ritmi circadiani negli esseri umani, proprio come fa l’ormone prodotto naturalmente dalla ghiandola pineale situata nel cervello.

Come agisce la melatonina? Sempre Coldiretti ci segnala che questo ormone regola il ritmo sonno-veglia e, in pratica, indica al nostro organismo quando è il momento di andare a dormire, oltre ad avere un’interessante attività antiossidante.

Più in generale, il consumo di frutta dolce, ricca di zuccheri semplici, aumenta la produzione da parte dell’organismo di serotonina, il neuromediatore del benessere che stimola il rilassamento.

“Dalle pesche alle mele, dall’uva al melone, dalle pere alle zucchine, ma anche pomodoro, peperoni e insalate sono – sottolinea la Coldiretti – ricchi di proprietà “curative” che possono agevolare il ritorno ai ritmi di vita quotidiani”.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > La melatonina dell’uva contro lo stress di fine vacanza