Notte prima degli esami: no a caffè dello studente, si a frutta dolce

Caffè

Il ministro Profumo invita ad affrontare la Maturità 2012 con la dovuta serenità, i sondaggi ci dicono che la maggior parte degli studenti non passerà più di un’ora sui libri per ripassare gli ultimi argomenti, ma è davvero così tranquilla la vigilia dell’Esame di Stato? A guardarci indietro, la nostra esperienza ci dice di no. La tensione della vigilia è palpabile e, volenti o nolenti, non sarà una notte facile per i maturandi alle prese con l’ansia “della prima”.

Il rischio, complice il gran caldo di questi giorni, è di trascorrere una notte insonne rigirandosi nel letto… tra una sbirciata e l’altra al libro. Meglio allora non aggravare la situazione con l’abuso di caffè o addirittura cadere nella tentazione di un potentissimo caffè dello studente: un caffè fatto con la moca, ma con altro caffè preparato in precedenza al posto dell’acqua nel serbatoio!

L’abuso di caffè è l’errore alimentare più frequente degli studenti che si preparano ad affrontare l’esame di maturità - spiega la Coldiretti alla vigilia della Prima Prova della Maturità -, perché provoca eccitazione, ansia ed insonnia che fanno perdere concentrazione e serenità”. E il caffè è solo uno dei nemici del sonno, una lista di bevande e alimenti dai quali è meglio stare alla larga e che abbiamo imparato a conoscere nel corso degli anni… di maturità in maturità.

Accanto al caffè, specie se ne si abusa, tra i bocciati per l’esame figurano anche i cibi salati come le patatine in sacchetto e i salatini, senza dimenticare la dolce cioccolata, sempre al nostro fianco nei momenti di tensione, ma che può rivelarsi traditrice alla vigilia di un esame. Banditi anche spezie e altri condimenti, come curry, pepe, paprika e, soprattutto, il sale, sia quello aggiunto ai cibi freschi che quello utilizzato come conservante (insaccati, snacks, ecc). No deciso ad alcolici e superalcolici.

Ma qual è la dieta anti stress dello studente? Sono i cibi più naturali e meno complicati da preparare, ovvero frutta e verdura, ma non solo. Per la Coldiretti, infatti, è consigliabile una dieta ricca di triptofano che favorisce la sintesi della serotonina e si trova negli zuccheri semplici, soprattutto nella frutta dolce di stagione. Bene anche legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi, mentre se si dovesse scegliere tra le verdure, da preferire sarebbero lattuga, cipolla e aglio. Sì a un buon bicchiere di latte, eventuali intolleranze permettendo, così come a formaggi freschi e yogurt. E prima di andare a letto, un dolce semplice, magari accanto a infusi e tisane dolcificati con miele.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Salute & Benessere:

    Ancora nessun commento

JUGO > Salute & Benessere > Notte prima degli esami: no a caffè dello studente, si a frutta dolce