Dall’Olanda arriva l’hamburger di carne prodotto in laboratorio

Hamburger

L’hamburger di origine non animale lo avevamo già scoperto con la soia, ma nessuno si sarebbe mai nemmeno immaginato di poter mangiarne uno di carne. Eppure presto sarà possibile e, secondo gli studiosi che lo hanno realizzato, si rivelerà fondamentale nella lotta ai gas serra prodotti dagli allevamenti.

Disponibile dal 2012, l’hamburger creato nei laboratori dall’Università di Maastricht avrà, almeno all’inizio, un bel difetto: costerà la bellezza di 250mila euro. Per la gioia dei buongustai, serviranno ancora diversi anni per rendere questo hamburger artificiale competitivo sul mercato… e non solo.

Mark Post, lo scienziato che ha diretto lo studio, e i suoi collaboratori devono infatti affinare anche altre caratteristiche del prodotto. Attualmente infatti, l’hamburger dell’università olandese presenta parecchie differenze con quello tradizionale, su tutte la consistenza molliccia e il colore sbiadito. I ricercatori non hanno invece parlato del sapore, ma i lavori sono aperti anche in questo ambito. Implicazioni etiche, ragioni degli allevatori e risposta dei potenziali consumatori sono poi aspetti da non sottovalutare per un prodotto così innovativo.

Appassionato di Salute & Benessere?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Salute & Benessere > Dall’Olanda arriva l’hamburger di carne prodotto in laboratorio